Como, forza posto di blocco e investe i militari: arrestato

Un giovane che non si è fermato al posto di blocco effettuato dalla GdF ha investito i militari ed è stato arrestato per resistenza e omissione di soccorso.

Un uomo alla guida della sua auto con al fianco la fidanzata, ieri stava percorrendo uno dei viali princiali di Lurate Caccivio (Como), quando si è imbattuto in un posto di blocco della Guardia di Finanza. I militari si erano posizionati in quel punto per controllare che tutti rispettassero le ordinanze ministeriali e si muovessero per il paese solo per spostamenti necessari.

Leggi anche ->Autocertificazione Coronavirus | sulla motivazione scrive “Devo comprare hashish”

Probabilmente sprovvisto di autocertificazione o di un motivo valido per trovarsi in strada, l’uomo ha deciso di forzare il posto di blocco nonostante i militari avessero esposto la paletta ed intimato lo stop. Così, invece di frenare, l’automobilista ha accelerato investendo e trascinando per alcuni metri i malcapitati. In seguito all’incidente i militari colpiti sono stati portati in ospedale per una visita di controllo.

Leggi anche ->Coronavirus controlli | gruppi Telegram per evitare i posti di blocco

Arrestato l’uomo che ha investito i militari nel comasco

I colleghi dei militari investiti hanno denunciato l’accaduto alla centrale dalla quale hanno rintracciato il proprietario dell’auto attraverso il numero di targa. Raggiunto a casa dalle forze dell’ordine l’uomo è stato arrestato con le seguenti accuse: resistenza a pubblico ufficiale, omissione di soccorso, lesioni, danneggiamento. A queste sono state aggiunte le sanzioni previste dal decreto sul rispetto dei divieti legati all’emergenza sanitaria.