Autocertificazione Coronavirus | sulla motivazione scrive “Devo comprare hashish”

Non riusciva a stare senza ed è uscito di casa per comprarne una bella scorta. Lo scrive anche sulla autocertificazione da Coronavirus. Di che si tratta?

Autocertificazione Coronavirus
Assurda giustificazione sulla autocertificazione Coronavirus Foto dal web

L’Italia è in totale lock down e da oltre tre settimane tutti noi dobbiamo restare a casa per importanti motivi di sicurezza. Come comunicato dal governo a suo tempo, con ulteriori successive conferme, si può uscire solamente per espletare a compiti o situazioni di urgenza e di stretta necessità. A tale proposito è necessario compilare l’apposita autocertificazione da Coronavirus

LEGGI ANCHE –> Covid 19 Italia | ragazzina telefona disperata al 112 | “Moriamo di fame”

Eppure non sono mancati gli episodi assurdi nei quali in diversi, un pò per noia un pò per ignoranza ed un pò anche per scarse capacità di comprendere quale sia la gravità della situazione attuale, hanno trasgredito alle regole vigenti. Tanto per fare un esempio, i carabinieri di stanza alla stazione di Roma San Basilio hanno fermato, nella serata di ieri, un uomo di 33 anni. Il controllo è avvenuto ad un apposito posto di blocco. Lui, 33 anni, era al volante della propria utilitaria.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Autocertificazione Coronavirus, fermato dai carabinieri scrive: “Esco per comprare hashish”

LEGGI ANCHE –> Sergio Rossi: chi era il re delle calzature morto di Coronavirus – VIDEO

Non aveva con sé il modulo per l’autocertificazione assolutamente necessario per uscire di casa e giustificare i propri spostamenti. Allora sono stati gli stessi carabinieri a fornirglielo. E l’uomo, alla voce in cui riportare i motivi per il quale si era spostato dal suo domicilio, ha scritto qualcosa che ha decisamente spiazzato i militari. La motivazione era il dovere acquistare una dose di hashish nel quartiere di San Basilio. Questa assurda giustificazione non ha fatto scattare la denuncia per false dichiarazioni, ma al contempo ha dato adito ad un ulteriore procedimento nei suoi confronti, con una multa di 800 euro da dover pagare. L’importo risulta maggiorato perché, sempre nel corso del suddetto controllo, i carabinieri hanno scoperto che quell’individuo era anche recidivo.

LEGGI ANCHE –> Fabio Rovazzi | altro lutto per lui | nonno morto per Coronavirus VIDEO