Coronavirus, Vincenzo De Luca: “Blinderò i confini della Campania”

Emergenza Coronavirus, Coronavirus, Vincenzo De Luca avverte: “Blinderò i confini della Campania, se al Nord decideranno di riaprire”.

(screenshot video)

Vincenzo De Luca, il vulcanico presidente della Campania, replica all’ipotesi di riapertura portata avanti da alcune regioni del Nord. Oggi ad esempio il governatore del Veneto Luca Zaia è tornato a spiegare che “il lockdown non esiste più” ed è pronto a riaprire in sicurezza.

Leggi anche –> Coronavirus, Luca Zaia insiste: “In Veneto, il lockdown non esiste più”

“In Lombardia, ancora ieri, abbiamo registrato circa mille nuovi contagi” – osserva De Luca – “Nel Veneto, che sta messo meglio, abbiamo registrato quasi 400 nuovi contagi. Nel Piemonte abbiamo registrato 800 nuovi contagi. Questa è la realtà che abbiamo di fronte a noi”.

Leggi anche –> Coronavirus, De Luca contro la Protezione civile: “Mascherine da coniglietto Bunny”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il duro affondo di Vincenzo De Luca sul Coronavirus

Coronavirus Italia Campania

Quindi ribadisce come la Campania “chiuderà i suoi confini” attraverso “un’ordinanza con la quale vieteremo l’ingresso” alle persone “provenienti da regioni con il contagio pienamente in corso”. Questo avverrà “se avessimo una corsa in avanti da parte di regioni nelle quali abbiamo il contagio presente in maniera così forte”.

Vincenzo De Luca è durissimo: “Se una regione d’Italia con situazione epidemiologica assolutamente non tranquillizzante accelera in maniera non responsabile e non coerente con i dati del contagio, rischia di rovinare l’Italia intera. Ho ascoltato posizioni di altri colleghi presidenti di Regione, soprattutto del Nord ma anche del Sud che premono per affrettare la ripresa di tutto. Io credo che dobbiamo avere grande senso di responsabilità, partendo dai dati concreti”.

Coronavirus Campania