Coronavirus, Luca Zaia insiste: “In Veneto, il lockdown non esiste più”

Luca Zaia, governatore del Veneto, insiste sulle riaperture dopo il blocco per il Coronavirus: “In Veneto, il lockdown non esiste più”.

Il governatore del Veneto Luca Zaia prepara la sua Regione a ripartire e lo dice in termini chiari: “Il trend positivo sui positivici fa preparare bene alla ripartenza: il lockdown non esiste più”.

Leggi anche –> La Lombardia pianifica la ripresa: le “Quattro D” per il dopo Coronavirus

Zaia evidenzia quando già affermato ieri: “Stiamo lavorando alacremente per presentare un progetto di messa in sicurezza per la ripartenza. Se dipendesse da me riaprirei tutto il 4 maggio con gradualità e senso di responsabilità”.

Leggi anche –> Coronavirus, Zaia: “Veneto pronto a riaprire prima del 4 maggio”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La fine del lockdown: il piano di Zaia in Veneto

Coronavirus Veneto
Situazione Coronavirus Veneto drammatica Foto dal web

I positivi al Sars-Covid2 in Veneto questa mattina hanno toccato quota 15.374, ma sono 155 in più rispetto a ieri. Calano inoltre i decessi. La Regione resta in ogni caso una delle più colpite. Il piano del Veneto comprende “termometri, mascherine, guanti, gel, tutte cose sostenibili per le aziende”.

Il costante calo delle terapie intensive e dei decessi sembra dunque essere il fattore positivo che spinge il Veneto a rincorrere la riapertura. “È il governo che deve fare i provvedimenti, altrimenti avremmo fatto molte cose prima”, spiega ancora Zaia, che però sottolinea che il suo intento non è polemico. E conclude: “Bisogna che venga fatto un DPCM per far aprire prima”.