Morto Allen Garfield: l’attore di Hollywood aveva contratto il Coronavirus

Allen Garfield, attore hollywoodiano conosciuto per ‘Beverly Hills Cop’, è morto nelle scorse ore a causa di complicazioni dovute al Coronavirus.

Il bilancio del Covid-19 si acuisce ogni giorno e tra le vittime aumentano anche i personaggi del mondo dello spettacolo. Nelle scorse settimane è morta l’icona della Musica, Alan Meril. Il cantante era divenuto noto come frontman degli ‘Arrows‘ e la sua canzone ‘I Love Rock ‘n Roll’ è tutt’ora uno dei masterpiece della musica pop. Pochi giorni più tardi si è aggiunto al bilancio delle vittime uno dei protagonisti della Hollywood anni’80: il protagonista maschile di ‘Aliens’, Jay Benedict.

Leggi anche ->Lutto nel mondo della musica, morto Alan Merrill di Coronavirus

La lista di star del periodo ’80-’90 si è allungata nelle scorse ore con il decesso di Allen Garfield. L’attore aveva 80 anni e da qualche tempo si trovava in una casa di riposo. Pare che proprio all’interno della struttura sia stato contagiato dal Coronavirus e presto le sue condizioni di salute si sono deteriorate, fino a portarlo al decesso. La triste notizia è stata confermata in queste ore dalla sorella Lois Goorwitz.

Leggi anche ->Lutto nel mondo del cinema: Jay Benedict muore per il Coronavirus

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Allen Garfield, l’exploit e la carriera

Nato nel 1940, Allen Garfield ha iniziato la carriera recitativa in età adulta. Prima, infatti, ha avuto una carriera come boxer e sportswriter. Grazie ai proventi derivanti dalle due occupazioni, l’attore studiava recitazione alla scuola serale. La sua determinazione l’ha portato a lavorare in diversi show televisivi, ma la fama è giunta solo negli anni ’90, quando ha recitato il ruolo del Commissario di Polizia in ‘Beverly Hills Cop‘ al fianco di Eddy Murphy.

Già prima di quel ruolo aveva ricevuto una parte importante in ‘The Conversation‘ di Francis Ford Coppola. Lo si ricorda anche in ‘The Candidate’, ‘The Stuntman’ e ‘Nashville. A fine anni ’90 per lui sono cominciati i problemi di salute. Nel ’99 è stato colto da un infarto mentre girava le scene del film ‘The Ninth Gate’. Proprio i problemi di salute lo avevano costretto ad un pensionamento anticipato che stava passando nella casa di riposo per attori Motion Picture Television Fund Home.