Pozzuoli, lite familiare finisce in tragedia: uomo uccide il fratello

Una lite familiare iniziata per futili motivi si è tramutata in una tragedia a Pozzuoli: un uomo ha accoltellato ed ucciso il fratello durante la notte.

uomo uccide fratello in casaLa scorsa notte, intorno alle 3, in un appartamento di via Catullo a Pozzuoli è cominciata una lite furiosa tra due fratelli. Nella casa popolare sita nel Rione Toiano, i due uomini vivevano entrambi insieme alla madre. Pare che la discussione sia nata per “futili motivi” e sia sfociata in una lite furibonda che ha fatto svegliare anche l’anziana madre. Il più grande dei due, Filippo (53 anni), ha perso il controllo ed è passato dalle parole all’aggressione fisica.

Leggi anche ->Uccide la fidanzata in un attacco efferato: “Stava ballando con un altro”

In preda ad un’incontrollabile ira l’uomo ha preso un coltello dalla cucina ed ha assalito il fratello Rosario (44enne con diversi precedenti penali) alle spalle. Dopo averlo colpito diverse volte alla schiena, Filippo ha continuato ad infierire sul corpo del fratello colpendolo anche al petto, finché questo non ha smesso di respirare.

Leggi anche ->Marito impazzisce e uccide la moglie durante la quarantena: erano sposati da 45 anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pozzuoli: arrestato l’uomo che ha ucciso il fratello

La madre ha assistito alla drammatica e violenta scena, rimanendo scioccata per l’accaduto. Secondo quanto riportato da ‘Il Mattino‘, Filippo non ha nemmeno provato ad andare via dall’appartamento e si è consegnato alla Polizia. Gli agenti hanno raccolto la deposizione dei due ed esaminato la scena del crimine, nella quale è stato trovato anche il coltello che sarebbe stato utilizzato per l’omicidio. Il procuratore di turno ha disposto l’autopsia sul cadavere e l’arresto dell’uomo, portato in mattinata nel carcere di Poggioreale.