Marito impazzisce e uccide la moglie durante la quarantena: erano sposati da 45 anni

0
2

Il Regno Unito, come l’Italia sta seguendo le norme di isolamento per il Coronavirus. Arrivano le notizie dei primi omicidi compiuti durante la quarantena. 

Nel Regno Unito ci sono stati i primi omicidi nonostante l’isolamento che è stato imposto sul Paese. Un marito di 69 anni è stato accusato dell’omicidio della moglie di 67 anni; mentre un’infermiera, madre di 3 bambini, di 31 anni, è stata pugnalata a morte in strada mentre la Polizia arrestava il suo ex marito, così riporta il DailyMail.

Leggi anche -> Omicidio-suicidio, sette corpi trovati in casa: uomo stermina la famiglia

Nel Regno Unito, nel sud del Galles, Anthony Williams, di 69 anni, è accusato per l’omicidio di sua moglie Ruth, di 67 anni. L’hanno arrestato dopo che la Polizia ha trovato sua moglie incosciente nella loro proprietà. La donna, madre di una figlia, Emma, è morta poco dopo in ospedale a causa di un trauma cranico; la coppia era sposata da 45 anni e sembravano, a detta dei vicini, molto legati l’uno all’altra. La tragedia è accaduta in una delle aree più colpite dal Coronavirus, appena fuori Londra con 514 casi confermati. Nello Yorkshire, un’infermiera che lavorava con l’NHS è stata uccisa in strada mentre i suoi vicini, terrorizzati, sentivano le sue urla. Victoria Woodhall, di 31 anni e madre di 3 figli, è stata pugnalata a morte fuori la sua casa di Middlecliffe. Suo marito, Craig Woodhall, un ex soldato, è scappato dalla scena con i tre bambini, ma è stato arrestato poco dopo dalla Polizia. I bambini, due maschi e una femmina, erano fortunatamente illesi.

Leggi anche -> Regno Unito, intervento oncogeno annullato a causa dell’epidemia di Coronavirus

Aumento di violenze domestiche nel Regno Unito dopo la quarantena da Coronavirus

L’uomo di 40 anni è attualmente in custodia dalla Polizia per l’omicidio di sua moglie, con la quale si era sposato solo 7 mesi prima. A causa dell’isolamento per il Coronavirus, si ritiene che l’omicidio avvenuto in pieno giorno sia stato visto da molti vicini della coppia. Nonostante l’intervento dei paramedici, per la giovane Victoria non c’è stato niente da fare. Secondo alcuni vicini la coppia aveva dei problemi e stava vivendo separatamente. Gli omicidi avvengono dopo che diversi attivisti avevano avvertito del pericolo di una pandemia nella pandemia, a causa dell’incremento di violenze domestiche.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!