Coronavirus, gli esperti frenano: “Fase 2 rischiosa prima di fine maggio”

Il governo in queste ore sta pianificando la “Fase 2”, ma gli esperti frenano sostenendo che bisogna attendere fine maggio.

Gli ultimi dati condivisi dalla Protezione Civile sull’emergenza Coronavirus fanno ben sperare sulla risoluzione della crisi sanitaria. I dati sui nuovi contagi mostra come si sia scesi sotto i 1000 per la prima volta dal 10 marzo scorso. Inoltre continuano a diminuire i ricoveri in terapia intensiva. Tuttavia, sebbene anch’essi in diminuzione, il numero dei decessi continua ad essere rilevante.

Leggi anche ->Covid 19 Italia | come verrà attuata la Fase 2 | gli step previsti

Che l’andamento della curva sia incoraggiante lo ha sottolineato anche l’Oms: “Dopo settimane di ferreo lockdown, sembra che in Italia, anche se i casi continuano a crescere, il tasso di incremento stia rallentando significativamente”. Queste le parole del direttore Regionale europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Hans Kluge. Normale, quindi, che il nostro governo stia iniziando a pensare alla fase 2.

Leggi anche ->Bilancio Coronavirus, meno morti e ricoveri. Iss: “Si può pensare alla fase 2”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La fase 2 dell’emergenza Coronavirus? Secondo gli esperti se ne parla a fine maggio

Il premier Conte ha tenuto questa mattina una video conferenza con i membri del comitato tecnico-scientifico per capire quali margini ci sono per una prima riapertura. Ovviamente si procederebbe per gradi e con grande prudenza, pensando inizialmente alla riapertura di alcune attività e solo successivamente a quella degli spostamenti. Il decreto vigente sul lockdown scade il prossimo 13 aprile, ma è probabile che entro sabato venga annunciato un ulteriore prolungamento che comprenda anche i ponti del 25 aprile e dell’1 maggio.

Secondo gli esperti del Gimbe, la fase 2 è ancora lontana qualche settimana, sulla riapertura infatti hanno dichiarato: “E’ rischioso allentare le misure prima di fine maggio. La curva di contagio è rallentata, ma l’aumento dei nuovi casi è ancora rilevante”. Insomma secondo il parere degli esperti, bisognerà pazientare ancora un bel po’ prima di poter uscire dalla quarantena.

Covid 19 Italia fase 2