Bimba di 12 settimane con il Coronavirus: febbre e difficoltà a respirare

La piccola Winter-Rose Watson si è ammalata di Coronavirus a sole 12 settimane di vita: è considerata uno dei casi più giovani nel Regno Unito. 

Per Jade Watson, 27 anni, di Burnley nel Lancashire (Inghilterra) e madre di due figli, il calvario è cominciato quando un “dottore anziano” le ha detto che sua figlia, una neonata di appena 12 settimane, non avrebbe potuto contrarre il Coronavirus, salvo poi scoprire 24 ore dopo che era invece positiva.

Quello della piccola Winter-Rose Watson è considerato uno dei casi più precoci Coronavirus nel Regno Unito. La malattia le è stata diagnosticata al Royal Blackburn Hospital. La signora Watson sospettava che sua figlia si fosse ammalata il 2 aprile, quando notò che aveva una febbre alta. “Ero davvero sconvolta, e si vedeva”, ha raccontato al Daily Mail.

Leggi anche –> Coronavirus news | in Inghilterra contagiato bimbo di 9 mesi 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lo strazio di una mamma alle prese con il Coronavirus

Dopo i primi sintomi, la mamma di Winter-Rose ha contattato i servizi di emergenza, e le è stato consigliato di rimanere a casa. “Ma verso le 5 di venerdì (3 aprile) avevo impostato la sveglia per controllarla e scottava davvero, anche più di prima. Non avevo nemmeno bisogno di toccarla, si sentiva dal calore che emanava. Stava ansimando per riprendere fiato” ricorda la 27enne.

A quel punto la signora Watson ha chiamato un’ambulanza che ha impiegato tre ore per arrivare. All’arrivo al Royal Blackburn Hospital un consulente ha deciso di eseguire alcuni test, nonostante un medico senior avesse affermato che i bambini non contraggono il virus. “Hanno provato a metterle anche un catetere in lei, è stato straziante”, ricorda Jade.

Me il peggio è venuto dopo. “Le hanno messo degli aghi sulla schiena per verificare la presenza di meningite e le hanno somministrato antibiotici, ma non hanno funzionato. Sabato mattina è venuto il dottore e mi ha detto che era risultata positiva al Coronavirus. È stata la cosa peggiore al mondo da ascoltare”.

Le condizioni di Winter-Rose sono migliorate durante il fine settimana e lunedì è stata dimessa, ma dovrà restare in isolamento per 14 giorni. L’altro figlio della signora Watson, di 6 anni, è stato mandato a vivere con suo padre per precauzione. Non è noto dove la piccola abbia contratto il virus. “Ha ancora il virus e non so se anch’io ce l’ho o no, dato che l’unico sintomo che ho avuto è stato un intenso mal di testa”, spiega la signora Watson.

“Mio figlio – aggiunge – era stato con me un paio di giorni prima che Winter andasse in ospedale, ma ora deve isolarsi con suo padre a casa sua perché anche lui potrebbe averlo”. La cosa più difficile è stata vedere sua figlia malata in ospedale e non avere nessun supporto a causa delle misure di distanziamento sociale.

“Tuttavia ho ricevuto molti bei messaggi da persone online. È stato molto coinvolgente e mi ha fatto piangere, ma mi ha anche aiutato a superare questo momento”, sottolinea. La sua bambina resta sotto stretta osservazione. “Si è parlato di questo virus che non colpisce i bambini allo stesso modo degli altri, invece lo fa e ha influenzato così tanto Winter – conclude -. Non l’avevo mai vista così indifesa. La gente deve ascoltare i consigli e restare in casa”.

Leggi anche –> Coronavirus news | morto un bambino | era un neonato di 6 settimane 

EDS