Heath Ledger, l’autopsia: la richiesta finale di sua sorella poteva salvarlo

L’attore Heath Ledger è ormai morto da anni, ma la richiesta finale di sua sorella Kate avrebbe, forse, potuto salvarlo dalla tragica fine che ha fatto.

Heath Ledger aveva problemi a dormire. L’attore australiano, nonostante fosse all’apice della sua carriera, viveva delle notti tormentate. Il ruolo del Joker nel film Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan l’ha reso acclamato in tutto il mondo. Poco prima della sua morte, inoltre, si era trasferito in un appartamento a Manhattan dopo essersi separato dalla fidanzata, da cui ha avuto una figlia, Michelle Williams.

Leggi anche -> Nicolas Cage: “Convinsi io Johnny Depp a fare l’attore” | VIDEO

Un suo amico e ogni tanto coinquilino, Gerry Grennell, ha parlato con People magazine: “La notte lo sentivo vagare per l’appartamento e gli dicevo ‘Dai amico, vai a letto che domani devi lavorare‘ e lui mi rispondeva ‘Non riesco a dormire amico’”. I suoi amici erano sempre più preoccupati del livello di tolleranza che Heath stava sviluppando nei confronti delle medicine che assumeva. La notte prima della sua morte, avvenuta il 22 gennaio del 2008, sua sorella Kate lo aveva implorato di eliminare alcune delle medicine che prendeva. “Non puoi mischiare medicine di cui non sai niente“, così diceva sempre Kate al fratello superstar, ricorda il padre Kim. Ma Heath era sicuro che sarebbe stato bene, invece il mattino seguente è stato trovato dalla sua governante privo di vita.

Leggi anche -> Morto l’attore Mark Blum, il protagonista di serie Netflix era malato di Coronavirus

La tragica morte di Heath Ledger, un incidente

Quando la sua governante l’ha trovato senza vita, ha chiamato l’amica di Heath e collega Mary-Kate Olsen, prima di tentare, invano, di resuscitare la star. Molte sono state le speculazioni sulla sua morte, tra cui il suicidio causato dalla depressione, in seguito alla separazione con Michelle Williams. Il medico legale, però, ha rivelato che la sua morte è stata causata da un’acuta intossicazione dopo aver ingerito un cocktail di farmaci, tra i quali Valium, Xanax, l’antidolorifico OxyContin e altri farmaci per aiutare a dormire, come il Restoril e l’Unisom. La sua morte è stata definita un incidente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!