Arezzo, 2 fratellini soli in quarantena: “Nonna è morta, mamma ricoverata”

0
2

Nell’Aretino due bambini hanno perso le due figure adulte di riferimento, entrambe contagiate dal Coronavirus, e devono affrontare la quarantena da soli.

La loro nonna è purtroppo deceduta, mentre la mamma è ricoverata: così due fratellini sono rimasti soli in quarantena. La storia arriva dall’Aretino, dove i bambini, iscritti alle scuole elementari di Montevarchi, hanno perso da un giorno all’altro le due figure adulte di riferimento, entrambe contagiate dal Coronavirus.

Leggi anche -> Emergenza Coronavirus: le nuove restrizioni per chi entra in Italia 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Una catena di solidarietà per alleviare la quarantena dei fratellini

La mamma dei due bambini, di professione operatrice sanitaria, è stata ricoverata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale di Arezzo, mentre la nonna ottantenne è venuta a mancare giovedì scorso nello stesso nosocomio. Ad alleviare uno dei tanti drammi familiari che si nascondono dietro il Coronavirus c’è però una rete di solidarietà messa in campo dall’intera comunità del Valdarno aretino – parenti, amici di famiglia, la parrocchia, il tessuto associativo -, con la sindaca Silvia Chiassai nominata tutore dei fratellini rimasti soli in quarantena.

Nel giardino sotto la loro casa, adeguatamente sanificato, staziona giorno e notte un camper con un volontario a turno, pronto ad accorrere in caso di emergenza. I piccoli hanno anche a disposizione un numero di telefono per chiamare a qualunque ora, ma stanno dando prova di sorprendente maturità, con il più grande che fa da “baby papà” al minore, mantenendo costantemente i contatti con la mamma ricoverata attraverso le videochiamate.

Ai pasti provvede un volontario che riceve dai bimbi stessi la lista della spesa e lascia loro sulla soglia di casa colazione, pranzo e cena. Per il momento i due fratellini stanno bene e non presentano sintomi, ma nelle prossime ore saranno sottoposti al tampone. Quanto alla mamma,le sue condizioni starebbero pian piano miglioramento e tra non molto, si spera, potrà tornare ad abbracciarli.

Leggi anche -> Muore giovane di 21 anni di Coronavirus, non aveva condizioni preesistenti 

EDS