Home News Coronavirus partite Iva | “La domanda per i 600 euro va presentata...

Coronavirus partite Iva | “La domanda per i 600 euro va presentata presto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:06
CONDIVIDI

Il ministro del Tesoro, Gualtieri, fornisce qualche dettaglio importante sulla richiesta di indennizzo per le partite Iva legato alla situazione Coronavirus.

Coronavirus partite Iva
Coronavirus partite Iva come agire FOTO viagginews

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, fornisce alcune importanti indicazioni relative alla presentazione della domanda per la crisi Coronavirus sulle partite Iva. Il ministro parla in videoconferenza durante i colloqui per le commissioni Bilancio di Camera e Senato sul decreto legge Cura Italia.

LEGGI ANCHE –> Cura Italia partite IVA | come ottenere i 600 euro di bonus previsti

“Bisogna presentare la richiesta all’Inps entro pochissimi giorni con la causale ‘Covid-19’. L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale pagherà con i 600 euro di rimborso entro i 30 giorni successivi. Tale indennizzo è riservato a tutti i lavoratori autonomi. Dalla prossima settimana l’Inps metterà a disposizione il modulo per inoltrare richiesta online. Su prestiti e mutui alle imprese la moratoria è obbligatoria ed attivabile sin da subito. Basta una semplice mail in Pec da inviare alla banca. E non ci saranno provvedimenti con multe o sanzioni per soggetti danneggiati dal Coronavirus e che, per questo motivo, hanno pagato in ritardo rispetto al rinvio delle scadenze fiscali dal 16 al 20 marzo”. Gualtieri aggiunge: “Rispetto ai 7,8 miliardi di entrate messe in preventivo dal Ministero, il calo di incassi è soltanto di 2,5 mld”. Nel decreto Cura Italia il Governo ha messo a disposizione 25 miliardi per sostenere imprese, lavoratori e famiglie.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, infermiera si suicida: nel suo ospedale erano morti 8 pazienti

Coronavirus partite Iva, ma non solo: le altre misure per contrastare la crisi

Le Regioni otterranno anche ulteriori fondi per la cassa integrazione, in una operazione sinergica con il Ministero del Lavoro. Per i lavoratori autonomi ci sarà anche una moratoria di 18 mesi sulle rate dei mutui inerenti la prima casa. Il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, intende assicurare anche il sussidio a quei lavoratori non coperti dall’Inps. Riguardo alla nostra economia, Gualtieri conferma purtroppo che “il Pil calerà di qualche punto, con una forte contrazione di crescita nel primo semestre alla quale potrebbe fare seguito una ripresa nel secondo. La recessione sarà grave, ma del tutto gestibile. Siamo comunque pronti ad affrontare qualsiasi scenario. Ad aprile arriverà un nuovo decreto con interventi più mirati. Invece la Banca Centrale Europea ha stanziato risorse pari a 1120 miliardi di euro per ridurre al minimo gli effetti negativi della pandemia di Coronavirus sull’economia continentale.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia | medici e materiale sanitario in arrivo dalla Cina