Emergenza Coronavirus: Airbnb offre alloggi gratis per medici e infermieri

0
7

Emergenza Coronavirus: Airbnb mette a disposizione alloggi gratis per medici e infermieri.

coronavirus airbnb alloggi gratis
Appartamento (Foto di Ferenc Keresi da Pixabay)

Una importantissima iniziativa di solidarietà in un momento drammatico come quello dell’emergenza Coronavirus: Airbnb, il portale di affitti temporanei di case e appartamenti, mette a disposizione gratuitamente i suoi alloggi per medici e infermieri in Italia.

L’iniziativa si chiama “Airbnb per medici e infermieri” ed è rivolta al personale sanitario che dovrà trasferirsi per andare a lavorare negli ospedali che gestiscono i casi di Covid-19. Come sappiamo, infatti, molti medici, infermieri e operatori sono stati chiamati in servizio o assunti per prestare la loro attività fondamentale nelle strutture sanitarie che stanno gestendo l’epidemia.

In alcune città sono stati allestiti appositi ospedali, anche con strutture da campo con tende per accogliere l’arrivo dei pazienti e la gestione del triage. Diversi medici e infermieri si sono spostati in altre città. Oppure si sono trasferiti in altri appartamenti per evitare il rischio di contagiare i propri familiari. Ecco perché l’iniziativa di Airbnb è fondamentale.

Leggi anche –> Emergenza Coronavirus: l’Europa chiude i suoi confini e sospende Schengen

Emergenza Coronavirus: da Airbnb alloggi gratis per medici e infermieri

In tutta Italia è stato chiesto un impegno straordinario a medici, infermieri e altri operatori sanitari per fronteggiare l’epidemia di Coronavirus, che sta mettendo in ginocchio numerosi ospedali al Centro-Nord. Diversi medici sono stati richiamati dalla pensione, mentre migliaia di medici e infermieri sono stati assunti o stanno per essere assunti per andare a lavorare negli ospedali appositamente allestiti per l’emergenza Covid-19.

Questo impiego eccezionale di personale ospedaliero richiederà il trasferimento di numerosi medici e infermieri nelle città dove l’epidemia è più grave e i ricoveri più numerosi. Molti lavoratori della sanità saranno dunque obbligati a spostarsi in altre città rispetto a quelle di residenza e cercarsi un appartamento dove alloggiare.

Per venire incontro alle loro esigenze, Airbnb, il portale di affitti brevi (per turismo o lavoro temporaneo) ha deciso di mettere a disposizione gratis i propri alloggi per tutti i medici e infermieri che ne hanno necessità. Una iniziativa organizzata in collaborazione con OspitaMI, un’associazione di volontari che hanno deciso di dedicare del tempo e delle risorse per promuovere l’home sharing in modo responsabile.

Attraverso una sezione dedicata del portale di Airbnb, “Airbnb per medici e infermieri“, il personale sanitario che ha bisogno di trovare casa in una nuova città, dove è chiamato a svolgere il proprio lavoro nell’ospedale locale, sarà messo in contatto diretto con gli host che hanno deciso di mettere a disposizione il proprio appartamento senza ricevere alcun compenso. Grazie a tutte le informazioni facilmente accessibili sul portale, medici e infermieri potranno scegliere l’alloggio che corrisponde alle loro esigenze. Senza dove pagare un affitto.

Sarà Airbnb che si farà carico dei costi dell’operazione e delle spese correnti degli host. I proprietari metteranno a disposizione le loro case, senza guadagnare nulla ma nemmeno senza dover affrontare spese (come luce e gas), che saranno a carico di Airbnb.

Le richieste di alloggi potranno essere presentate singolarmente dai singoli operatori sanitari o dalle strutture ospedaliere per il loro personale. Il processo di gestione delle prenotazioni sarà gestito da Airbnb con OspitaMI, che contatterà medici, infermieri o ospedali che hanno compilato la richiesta di alloggi online., da presentare sul sito airbnb.it/medicieinfermieri.

Al momento della richiesta gli interessati dovranno compilare un questionario online con le informazioni richieste. Successivamente verranno contattati dall’associazione OspitaMI, che li supporterà nella scelta della soluzione migliore e gestirà il processo di prenotazione.

L’alloggio per il personale sanitario sarà completamente gratuito fino a due mesi di permanenza.

Tutti coloro che siano interessati a mettere a disposizione il proprio appartamento gratuitamente per medici e infermieri devono candidarsi sullo stesso portale airbnb.it/medicieinfermieri. Mentre gli host già iscritti ad Airbnb possono completare la procedura con pochi facili passaggi, seguendo le istruzioni sul portale e compilando un apposito modulo.

Gli host che verranno selezionati saranno contattati da OspitaMI che spiegherà loro anche come richiedere al contributo per le spese ad Airbnb.

Per tutte le informazioni: www.airbnb.it/d/medicieinfermieri

airbnb-biglietti-aerei