Home News Olga Kurylenko, bond girl in Quantum Solace, è positiva al Coronavirus

Olga Kurylenko, bond girl in Quantum Solace, è positiva al Coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:17
CONDIVIDI

L’attrice ucraina Olga Kurylenko è risultata positiva al Coronavirus: è divenuta nota al grande pubblico come la splendida bond girl di Quantum Solace.

Anche il mondo dello spettacolo è stato colpito dalla diffusione del Coronavirus a livello globale. La scorsa settimana era stato Tom Hanks ad annunciare che lui e la moglie erano risultati positivi  durante il loro viaggio in Australia. Il due volte premio Oscar ha spiegato ai fan che dopo aver scoperto la positività al Covid-19, lui e la moglie seguiranno la prassi e saranno controllati quotidianamente dall’equipe medica. In ogni caso, per il momento, i sintomi riscontrati non sono nulla di preoccupante.

Leggi anche ->Coronavirus, Tom Hanks: “Io e mia moglie siamo positivi”

A distanza di appena una settimana, un’altra protagonista del mondo del cinema ha annunciato la propria positività al virus. Si tratta della splendida attrice ucraina Olga Kurylenko, conosciuta dal grande pubblico per la sua partecipazione al film di 007 “Quantum of Solace”. Ad annunciarlo, tramite profilo Instagram, è stata la stessa attrice, la quale, però, ci tiene a precisare che per il momento i sintomi manifestati non sono preoccupanti.

Leggi anche ->Lady Gaga in auto-isolamento: “Ho parlato con Dio. Ce la faremo”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Olga Kurylenko positiva al Coronavirus: “Prendete seriamente questa cosa”

 

Nel post dell’attrice ucraina si legge: “Sono positiva al coronavirus e sono chiusa in casa da quando ho avuto l’esito del tampone”. Olga successivamente precisa che i sintomi di contagio si sono manifestati una settimana prima del tampone: “Sono malata già da una settimana. Febbre e affaticamento sono i miei sintomi principali. Abbiate cura di voi”. Quindi conclude con un invito a tutta la popolazione, a cui chiede di non sottovalutare l’emergenza sanitaria: “Mi raccomando, prendete seriamente questa cosa”.