Home Eventi La Festa di San Patrizio 2020 si sposta sui social per l’emergenza...

La Festa di San Patrizio 2020 si sposta sui social per l’emergenza Coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:38
CONDIVIDI

La Festa di San Patrizio 2020 si sposta sui social per arginare l’emergenza Coronavirus.

san-patrizio-social-festa-coronavirus

Per via dell’ emergenza Coronavirus in Italia, come in gran parte del mondo, sono state applicate delle misure restrittive che chiedono ai cittadini di rimanere a casa il più possibile, di evitare posti affollati e conseguenti assembramenti e di uscire di casa solo per comprovata necessità, quindi per fare la spesa per andare in farmacia o per esigenze di lavoro improrogabili. Ecco allora che in occasione del San Patrick Day, la festa del santo patrono d’Irlanda, il mondo che vuole festeggiare questa ricorrenza si è dovuto adattare.

La festa di San Patrizio si sposta sui social

È impensabile quindi di vedere per le strade di Irlanda delle parate e pub affollati, visto che ogni evento è cancellato proprio per via di questa emergenza coronavirus. Il governo in una nota ha dichiarato che, per via delle dimensioni uniche di questa festività del giorno di San Patrizio, ogni evento è stato annullato e le parate non procederanno. Gli irlandesi decidono però di non mollare e hanno scelto così di organizzare una parata virtuale, ognuno a casa propria, da condividere sui social con l’hashtag St. Patrick Day Together And Virtual Parade 2020. Chiaramente tutti saranno vestiti con il colore della nazione, il verde, e sorseggeranno una birra a casa al sicuro. Questa festività viene quindi in qualche modo comunque celebrata nel rispetto delle regole perché lo ricordiamo rimanere a casa è l’unico modo per fermare il contagio.

No agli assembramenti per ridurre il rischio contagio

In una prima battuta i risultati, ovviamente, arriveranno lentamente perché si tratterà di arginare il contagio e ridurre, si spera, il numero delle persone positivo al Coronavirus proprio eliminando gli assembramenti in luoghi di incontro. Una decisione difficile presa dal governo Conte circa una settimana fa e che è prorogata fino al 3 aprile, ma molto probabilmente questa situazione andrà avanti ancora per diverse settimane, proprio perché il concetto è quello di evitare casi di contagio e così facendo eliminare il virus.

Come è successo in Cina che, a oggi conta un numero minimo di contagi e per la maggior parte di ritorno, quindi di persone che arrivano in Cina e non che sono della stessa nazione. Insomma, i festeggiamenti per la festività di San Patrizio continuano, ma a casa, al sicuro.