Home News In 400 col Coronavirus in Campania | De Luca mette in quarantena...

In 400 col Coronavirus in Campania | De Luca mette in quarantena 5 comuni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:22
CONDIVIDI

Vincenzo De Luca, governatore della Campania, sulla situazione Coronavirus interviene chiudendo 5 comuni per arginare il dilagare del Covid-19.

Coronavirus Campania
Situazione Coronavirus Campania Vincenzo De Luca mette in quarantena 5 comuni FOTO viagginews

Vincenzo De Luca, governatore della Campania, teme il Coronavirus e dispone la chiusura di cinque comuni tra le province di Avellino e Salerno. Sono sottoposti a quarantena i vari Ariano Irpino (AV) e Polla, Atena Lucana, Caggiano e Sala Consilina.

LEGGI ANCHE –> Scuole chiuse per Coronavirus in Italia | “Proroga molto probabile”

Tutte queste località devono fare i conti con i divieti assoluti di entrata ed uscita. Provvedimento che, per quanto riguarda i comuni del Salernitano, è giunto nella serata di domenica 15 marzo dopo che sono emersi 16 nuovi casi, distribuiti principalmente a Sala Consilina (11 infetti da Covid-19). Poi ce ne sono 3 a Caggiano ed uno a testa a Polla e ad Atena Lucana. Ad oggi la situazione Coronavirus in Campania riporta un conteggio totale di 400 persone affette dal virus. Intanto proprio la figura di De Luca aveva fatto discutere, con il presidente della Regione che si è guadagnato il titolo di ‘sceriffo’ a seguito di una sua dichiarazione rilasciata in un discorso ai propri corregionali.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Giuseppe Conte: “E’ il periodo più rischioso, stiamo uniti”

Coronavirus Campania, De Luca definito “sceriffo”

“In Cina un giovane di 23 anni ha rotto un posto di blocco travolgendo le forze dell’ordine con la sua auto. Tutto questo nel tentativo di scappare dalla quarantena. Lo hanno catturato e fucilato. In Occidente la moderna democrazia alla quale noi siamo abituati anche in Italia non ci consente di adottare simili ‘metodi didattici’…”. Parole molto dure che però molti hanno giustificato alla luce delle numerose infrazioni riscontrate. Troppa gente continua ancora a non capire la reale portata della situazione Coronavirus, in tutta Italia, e ad assumere comportamenti irresponsabili.

LEGGI ANCHE –> Mamma in lacrime quando non trova il latte per il neonato per il Covid 19