Scuole e università chiuse per Coronavirus, il ministro smentisce

0
6

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina smentisce la notizia secondo la quale scuole e università resteranno chiuse per Coronavirus.

(Screenshot video)

Scuole e università chiuse per Coronavirus? Le agenzie di stampa battono la notizia poco prima delle 14 e questa viene rilanciata in tutta Italia. Ma si tratta di una bufala. O meglio nessuna decisione è stata ancora presa.

Leggi anche –> Coronavirus: il governo chiude scuole e università fino a metà marzo

Lo chiarisce il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina: “Nessuna decisione sulle scuole è stata presa, non c’è la chiusura al momento”.

Leggi anche –> Coronavirus, nuove regole: scuole chiuse in tutta Italia, due metri di distanza, over 65 a casa

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le proposte del ministro su scuole chiuse e Coronavirus

(THOMAS KIENZLE/AFP via Getty Images)

Il ministro ha argomentato: “Abbiamo chiesto al comitato tecnico-scientifico una valutazione, un parere se lasciare aperte le scuole o se chiuderle che sia proporzionale allo scenario epidemiologico del paese in questo momento. Questa decisione arriverà nelle prossime ore”. Si tratta comunque di un passaggio molto difficile, come la responsabile del dicastero aveva già chiarito nelle scorse ore.

“Vedremo quanto durerà la sospensione delle attività. Se necessario, ci sarà un piano di emergenza”, aveva infatti spiegato in mattinata il ministro Azzolina. Deciso il no al cosiddetto ‘6 politico’, anzi “questa situazione deve essere un’opportunità per fare avanzare l’innovazione didattica, sulla quale avevo già fatto partire un gruppo di lavoro al ministero”. Le proposte del ministro sono chiare: “Ci sono le piattaforme che permettono di avere classi virtuali a tutti gli effetti. Compiti compresi”, spiega ad esempio. Le scuole insomma potranno anche chiudere, ma questo non vuol dire che la didattica si fermerà.