Coronavirus: il governo chiude scuole e università fino a metà marzo

0
6

Misure stringenti del governo Conte contro il Coronavirus: l’esecutivo chiude scuole e università in tutta Italia fino a metà marzo.

(DANIEL LEAL-OLIVAS/AFP via Getty Images)

Il governo Conte avrebbe preso misure di contenimento molto rigide contro il Coronavirus: chiuse scuole e università fino a metà marzo. Questo quanto si apprende in questi minuti, sebbene il ministro Azzolina abbia smentito.

Leggi anche –> Coronavirus, nuove regole: scuole chiuse in tutta Italia, due metri di distanza, over 65 a casa

Misure ancora più ferree e stringenti vengono dunque ora adottate per provare ad arginare il contagio, che ormai riguarda tutta Italia, sebbene la concentrazione sia nell’area del Nord Est.

Leggi anche –> Fiere ed eventi enogastronomici rinviati a causa del coronavirus

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La decisione del governo su scuole e università chiuse

italiani-viaggio-partire-coronavirus (1)
(Pixabay)

La scelta odierna del governo si basa sul parere della commissione scientifica che già ieri aveva consigliato la chiusura per un mese degli eventi sportivi in tutto il Paese. Non sono ancora note nello specifico le misure, anche se è certo che da domani saranno chiuse scuole e università fino a sabato 14 marzo. Gli studenti dovrebbero rientrare a partire da lunedì 16 marzo, a meno che non ci siano ulteriori decisioni a riguardo.

Intanto, gli effetti sulla politica del Coronavirus non riguardano soltanto le decisioni prese. Ad esempio, il viaggio in Mozambico del presidente della repubblica, Sergio Mattarella, previsto dal 10 al 12 marzo, è stato rinviato. Anche la giornata dell’8 marzo potrebbe doversi confrontare con modifiche e annullamenti delle iniziative in programma. Intanto, il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli è in auto-isolamento al Mise. Questo in virtù del fatto che lo scorso 24 febbraio aveva incontrato l’assessore lombardo Alessandro Mattinzoli, risultato positivo al Covid-19.