Home Idee di viaggio 8 marzo, i consigli per andare in vacanza da sole

8 marzo, i consigli per andare in vacanza da sole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:15
CONDIVIDI

Dove andare in vacanza da sole per la Festa della Donna: le idee e soprattutto le dritte per partire in solitaria l’8 marzo.

Amiche (iStock)

Se per la festa della donna, avete deciso di organizzare una vacanza da sole perché è il momento di sentirvi più forti e anche in qualche modo un po’ più coraggiose, si può fare. Ma ci sono ovviamente delle regole da seguire. In primis dato il periodo di storico, è importante seguire le regole di igiene del Organizzazione Mondiale della sanità, quindi cercare di non stare in posti troppo affollati, eventualmente proteggersi con la mascherina qualora si abbiano dei sintomi influenzali o se si è in una zona particolarmente affollata, ma più che altro chiaramente lavarsi sempre le mani accuratamente. Oltre a queste indicazioni, diciamo generiche ci sono delle dritte che vogliamo darvi per partire da sole per l’8 marzo e celebrare la Festa della Donna come preferite.

I consigli per partire da sole l’8 marzo

Come prima cosa, ad esempio, cercate di lasciare a casa il superfluo, perché se avete deciso di partire per una vacanza da sole, sicuramente vorrete ritrovare un po’ il contatto con voi stesse. Certo, potreste aver bisogno del cellulare, del caricabatterie, della macchina fotografica, ma potreste anche decidere di fare una vacanza senza trucco e magari senza reggiseno per sentirvi un po’ liberi anche dai cliché che la società attuale ci impone. Altra idea che vi diamo è quella di improvvisare un po’. Se infatti non avete particolari esigenze, potreste pensare di partire zaino in spalla e di vedere dove vi porta il viaggio. Quindi lasciarvi un po’ andare: magari non prenotare tutte le tappe del vostro viaggio, ma seguire la corrente. Inoltre il consiglio che vi diamo è quello di tenere sempre gli occhi aperti perché una donna generalmente ha una sensibilità diversa e quando si trova in determinati paesaggi, luoghi e contesti, riesce a catturarne la bellezza e lo spirito in maniera anche molto più intensa rispetto a quanto non si possa fare magari in gruppo o più che altro in delle comitive.

Amiche e gelato (iStock)

Questo perché quando si viaggia in gruppo, purtroppo un po’ per accontentare tutti, bisogna scendere a patti e a compromessi con le proprie esigenze e quelle degli altri. Quindi alle volte non riusciamo a goderci pienamente il paesaggio. Se invece avete deciso di viaggiare da sole vedrete che avrete la possibilità di ascoltarvi e dirvi sempre di sì a qualsiasi richiesta, esigenza e sogno vogliate realizzare.