Elettra Lamborghini: “Sco***e mezza discoteca senza profilattico e vi spaventate del Coronavirus?”

Elettra Lamborghini commenta ironicamente gli status delle persone che si sono fatte prendere dall’isteria per il coronavirus.

Elettra Lamborghini incidente

L’approdo in Italia del coronavirus ha generato una reazione di isteria collettiva decisamente eccessiva per quello che è il pericolo che esso comporta. Il governo ha applicato delle misure contenitive per questioni organizzative a livello sanitario. Il virus arrivato dalla Cina, infatti, è molto infettivo e dunque si diffonde rapidamente. Nel caso di una diffusione estesa su tutto il territorio, infatti, potrebbero esserci dei seri problemi nell’organizzazione delle strutture sanitarie, a quel punto incapaci di prendersi cura di tutti i malati.

Leggi anche ->Coronavirus terapia | gli step previsti per chi è malato

Ciò non significa, però, che contrarre il Covid-19 corrisponda ad una condanna a morte, anzi. Il tasso di mortalità è di poco superiore a quello dell’influenza (2-3%) e come nel caso dei malanni stagionali, le persone più a rischio sono gli anziani e coloro che hanno già delle problematiche pregresse che comportano un abbassamento delle difese immunitarie. Scene come quelle dei supermercati depredati a Milano, dunque, sono frutto di una paura ingiustificata.

Leggi anche ->Gel igienizzante per le mani: come farlo in casa, ecco le ricette

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Elettra Lamborghini ironizza sull’isteria da Coronavirus

 

In queste ore di caos, la reazione più sensata è probabilmente quella avuta da Elettra Lamborghini. La cantante, infatti, ha deciso di ironizzare (e dunque sdrammatizzare) sull’ondata di isteria collettiva che ha colpito non solo i lombardi, ma tutti gli italiani. In uno dei suoi ultimi post su Twitter ha scritto: “Vi scopat* mezza discoteca senza preservativo e poi avete paura del corona virus?! #coerenzazero #boh #sifaperdire”.

In modo colorito, la ricca ereditiera fa capire come le persone tendano a sottovalutare rischi ben più alti e conosciuti come la possibilità di contrarre malattie sessuali con rapporti non protetti (o cancro ai polmoni fumando sigarette) e poi si lasciano prendere dalla psicosi per un virus che, allo stato attuale delle cose, non dovrebbe preoccupare più di tanto. Seguire le indicazioni delle autorità è già una misura sufficiente per evitare che si diffonda. Collaborazione e serenità sono strumenti necessari affinché la paura del Coronavirus non causi più danni dell’epidemia stessa.

Elettra Lamborghini