Home News Perde la gemella e la madre a causa di un incidente d’auto:...

Perde la gemella e la madre a causa di un incidente d’auto: “Non guidate ubriachi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45
CONDIVIDI

Kellis Hood racconta il dolore che ha provato per la morte della sorella gemella e della madre. Morte a distanza di pochi giorni a causa di una tragedia.

Una “sliding door” (un bivio) ha portato via a Kellis ciò che restava della sua famiglia. Questa ragazza britannica era rimasta a vivere con la madre e la sorella gemella Casey sin dall’età di sei anni. Il padre un giorno ha deciso di lasciare la casa e di lui non si sono avute più tracce. Natalie, la madre, ha cercato di fare il possibile per non fare sentire loro l’assenza del padre e da quel momento si è occupata di tutto. Kellis e Casey vivevano in simbiosi e come molte gemelle avvertivano nell’altra come una continuazione di sé.

Leggi anche ->Guidatore ubriaco causa un incidente a catena e uccide una mamma

Il 18 settembre del 2018, però, questo legame così forte è stato reciso. Le due gemelle si trovavano in un pub in compagnia di amici. Ad un tratto Kellis dice alla sorella che deve tornare a casa perché il giorno dopo deve alzarsi presto. Le presenta un’amica e le dice che lei è disponibile ad accompagnarla a casa qualora volesse rimanere ancora. Casey accetta e Kellis scoprirà solo il giorno seguente che non l’avrebbe più vista.

Leggi anche ->Incidente L’Aquila | Sara uccisa da un ubriaco a soli 20 anni | FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Perde la gemella a causa di un incidente e la madre per overdose

Quando è giunto il momento di tornare a casa, l’amica di Kellis si è messa a guidare in stato di ebrezza. La ragazza guidava senza riuscire a mantenere una linea dritta e andava molto veloce. I ragazzi che erano con lei le hanno detto di rallentare o meglio di accostare, ma prima che ci riuscisse è andata fuori strada e si è schiantata contro un albero. Casey è morta sul colpo e lei il giorno seguente in ospedale. Gli altri passeggeri hanno riportato delle ferite ma si sono salvati.

Quando la notizia è giunta e lei e alla madre, entrambe sono entrate in depressione. Un paio di giorni dopo, Natalie è andata in overdose involontaria ed è morta in casa. Kellis si è ritrovata a subire il secondo lutto nel giro di poche ore ed inizialmente ha anche avuto pensieri suicidi. Adesso ha superato il momento peggiore ed ha ripreso una vita normale, ma non riesce a smettere di pensare a cosa sarebbe successo se fosse rimasta: “Vorrei averle detto di tornare a casa con me. Lo rimpiango ogni giorno. Se fossi rimasta sarei stata seduta al posto di Casey. Ci sarei dovuta essere io lì. Ho pensato molte volte a questo”.

Kellis spera che la sua storia possa servire da monito a chiunque si metta alla guida dopo aver bevuto. Ripensando a cosa ha causato l’amica ubriaca dice: “Una stupida, insensata guidatrice ubriaca ha rovinato la mia vita e ucciso due membri della mia famiglia. Questo non può continuare a succedere. Mettersi alla guida dopo aver bevuto equivale ad un omicidio. Fa morire le persone e distrugge le famiglie. Le persone devono riflettere prima di mettersi a guidare in quello stato o di salire in macchina con qualcuno che ha bevuto”.