Francesco Bellomo, chi è: età, carriera, vita privata del giudice arrestato per ricatti

Francesco Bellomo è un ex giudice accusato di ricatti sessuali e calunnia. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Francesco Bellomo è un ex giudice del Consiglio di Stato finito al centro di una vicenda che ha avuto ampio risalto sui media. Il magistrato è stato infatti arrestato dalla procura di Bari con l’accusa di estorsione e ricatti sessuali verso alcune studentesse del suo corso di preparazione all’esame in magistratura di calunnia ai danni del Premier Giuseppe Conte. Conosciamolo più da vicino.

Leggi anche –> Arrestato l’ex giudice Bellomo per maltrattamenti ed estorsione a borsiste 

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Francesco Bellomo

Francesco Bellomo, classe 1970, originario di Bari, era un giudice del Consiglio di Stato la cui brilante carriera si è interrotta nel 2018, quando è stato destituito dall’incarico in seguito a varie denunce di molestie sessuali da parte di alcune sue studentesse. Bellomo era infatti anche insegnante nei corsi di preparazione all’esame in magistratura e, in quella veste, aveva imposto alle studentesse un outfit provocante in cambio di borse di studio. Di qui l’arresto l’accusa di estorsione e ricatti sessuali. Non solo: Bellomo avrebbe anche rivolto minacce e calunnie nei confronti del Premier Giuseppe Conte e di Concetta Plantamura che, all’epoca dei fatti, facevano parte della commissione che ha decretato la sua espulsione dal Consiglio di Stato.

Nonostante la destituzione come giudice, tuttavia, Bellomo ha continuato ad insegnare, avendo acquistato la scuola dove teneva i corsi di preparazione, sempre con modalità, che si potrebbero definire “poco consone”. Per questa ragione, è stato nuovamente denunciato, e la procura di Bari gli ha imposto gli arresti domiciliari. Verso la fine di gennaio 2020 la Corte di Cassazione ha annullato con rinvio il provvedimento con cui il Riesame di Bari aveva revocato gli arresti domiciliari per l’ex giudice con una misura alternativa dell’interdizione per 12 mesi.

EDS