Home Dove, come e quando Starbucks e Primark arrivano a Roma: le date di apertura

Starbucks e Primark arrivano a Roma: le date di apertura

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:18
CONDIVIDI

La catena di caffè Starbucks apre la sua prima caffetteria a Roma in zona Musei Vaticani. Primark, abbigliamento low cost, apre nel centro commerciale

starbucks primark
Starbucks e Primark aprono a Roma

Roma sta per essere conquistata da due colossi: Starbucks e Primark. Il primo fa caffè e cappuccini di ogni tipo, il secondo è il re dell’abbigliamento low cost. Starbucks è partito da Seattle negli anni ’70 ed andato alla conquista di tutto il mondo: oggi conta oltre 28 mila punti vendita, di cui 12 mila sono negli Stati Uniti. I suoi frappucini sono ormai un cult. Primark è un marchio famoso in buona parte d’ Europa, nato in Irlanda e che si è rapidamente diffuso nelle principali città europee. E’ uno dei negozi simbolo di Londra e amatissimo dai più giovani per il suoi prezzi super low cost.

Starbucks in Italia e a Roma

Starbucks apre la sua prima caffetteria a Roma nel 2020. Dopo mesi sembra infatti ormai imminente l’approdo di Starbucks nella Capitale. In principio Starbucks guardava con rispetto e timore all’Italia. La patria del caffè espresso avrebbe mai potuto accogliere con calore una caffetteria statunitense? Queste riflessioni hanno tenuto lontano per anni Starbucks dall’Italia, ma negli ultimi anni l’opinione è cambiata e il colosso di Seattle ha iniziato la conquista del Belpaese. Dapprima Milano poi la volontà espressa dai vertici di azienda di aprire circa 300 punti vendita in tutta la Penisola.

A Milano il primo Starbucks è stato aperto in piazza Cordusio, poi se ne sono aggiunti altri tre: a corso Garibaldi, a Piazza San Babila e al Terminal 1 dell’aeroporto di Malpensa. E altri due apriranno nei prossimi mesi: uno alla Stazione Centrale, uno nel centro commerciale City Life.

Starbucks a Roma: luogo e data di apertura

Ma se il respiro internazionale di Milano era una garanzia di accoglienza per Roma si è riflettuto molto sulla location migliore. Da Piazza di Spagna alla stazione Termini, poi improvvisamente si è liberato un locale a dir poco perfetto: in via dei Bastioni di Michelangelo, piazza Risorgimento, di fronte ai Musei Vaticani, a due passi da San Pietro e dalla via dello shopping di via Cola di Rienzo.

Lì in quei locali enormi per decenni c’è stata una storica libreria, Maraldi. Famosa fra tutti gli studenti romani perché specializzata fra l’altro nella vendita di libri scolastici usati. Una vera e propria istituzione. Negli ultimi anni però Maraldi ha visto ridurre drasticamente la vendita ed inevitabile è arrivata la chiusura.

Ora quelle serrande saranno rialzate da Starbucks che vede in questo luogo una sicurezza: i milioni di turisti che visitano i Musei Vaticani. Le lunghissime file che si formano proprio nel marciapiede davanti e che conducono all’entrata dei Musei Vaticani saranno così allietate dal caffè di Starbucks. La data di apertura prevista per Starbucks a Roma è maggio 2020.

Primark a Roma: luogo e data di apertura

Primark è da tempo molto atteso a Roma. Finora il marchio di abbigliamento low cost ha aperto cinque store in Italia:

  • Arese in provincia di Varese
  • a Campi Bisenzio in provincia di Firenze
  • a Verona
  • a Brescia
  • a Rozzano in provincia di Milano

Dell’apertura di Primark a Roma se ne parla ormai da qualche tempo, ma non si è mai conclusa. Ora il 2020 dovrebbe essere l’anno giusto. Primark offre abbigliamento low cost per uomo, donna e bambino, oltre a gadget di ogni tipo. A Londra nella sola Oxford Street ce ne sono tre di mega store a più piani. E qualsiasi turista che è stato a Londra ha fatto un giro da Primark. Ma anche a Vienna, Parigi o Amsterdam. Primark a Roma aprirà nel centro commerciale Maximo sulla Laurentina e la data di apertura è prevista per aprile 2020.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBimbo di 2 anni fuma sigaretta elettronica: l’effetto è sconvolgente – VIDEO
Articolo successivoPadre confessa di aver ucciso moglie, figli e cane durante le vacanze di Natale
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.