Morto Francesco Claudio Averna, il suo amaro ha fatto storia

Ieri è morto Francesco Claudio Averna, ex presidente dell’omonima azienda che produce l’amaro divenuto noto in tutto il mondo.

Si è spento ieri Francesco Claudio Averna. L’ex presidente dell’omonima azienda produttrice dell’amaro famoso in tutto il mondo soffriva da tempo per un cancro che non gli ha dato scampo e si trovava ricoverato all’Istituto Tumori. Malauguratamente le cure intraprese non sono servite a salvargli la vita e l’imprenditore è morto a 66 anni, lasciando la moglie Francesca e la figlia Alessandra. Durante gli anni come presidente della compagnia di famiglia, Francesco ha contribuito ad espandere la fama del brand e ad esportare il famoso amaro in tutto il mondo.

Leggi anche ->Morto Raffaele Pisu, mondo dello spettacolo in lutto: aveva 94 anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La storia dell’Amaro Averna e la diffusione nel mondo

La storia dell’azienda di Caltanissetta comincia per caso, quando nel 1868 il commerciante di tessuti Salvatore Averna riceve una ricetta segreta da Fra Girolamo, un frate cappuccino di cui era grande amico. Salvatore non pensa a quel tempo di avviare l’azienda, ma utilizza quella ricetta a base di erbe aromatiche, radici e agrumi, per fare degustare un amaro eccezionale agli ospiti che lo vengono a trovare.

La produzione su vasta scala comincia nel 1921, quando il figlio di Salvatore, Francesco, decide che quella ricetta poteva determinare il successo commerciale di un’azienda. L’amaro vende in buona parte d’Italia, ma il successo commerciale arriva negli anni ’60, quando l’azienda viene presa in mano da Francesco Claudio e dai suoi fratelli. Nel 1968 la Fratelli Averna Spa è un’azienda famosa in tutto il mondo e nel 2014 viene acquisita dalla Campari.