Bimbo di 7 mesi morto congelato: lasciato per ore sul balcone a -20°C

Sua madre l’avrebbe messo sul balcone con l’intento di riprenderlo pochi minuti dopo, ma se ne è dimenticata e il piccolo è morto congelato.

Sua madre e suo padre credevano gli avrebbe fatto bene stare un po’ aperto e prendere una boccata d’aria fresca, per non dire gelida. Così hanno aperto la finestra e l’hanno messo sul balcone. Ma, tragicamente, subito dopo si sono dimenticati di lui.

Il piccolo – un bimbo di appena 7 mesi – è stato lasciato per 5 lunghe ore in un passeggino su un balcone nella regione russa di Khabarovsk. Il neonato, purtroppo, è morto assiderato: in quella zona le temperature esterne hanno raggiunto i -20 gradi.

Leggi anche –> Arezzo, bimbo di 6 mesi “dimenticato” dai genitori in un androne

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il piccolo dimenticato e morto congelato

La madre del bambino, una 40enne originaria di Nikolaevsk-on-Amur, l’avrebbe messo sul balcone con l’intento di riprenderlo dopo pochi minuti, ma non se ne è ricordata e solo dopo 5 ore è tornata a controllare come stesse il piccolo. Purtroppo era ormai troppo tardi per lui e ogni tentativo per rianimare in bambino è stato vano. Secondo le prima analisi condotte sul cadavere, sarebbe morto per ipotermia.

La notizia ha subito fatto il giro del web suscitando sgomento misto a sconcerto. Le autorità locali russe, dal canto loro, hanno ricordato che in questo periodo dell’anno nel loro paese si raggiungono temperature molto basse, ragion per cui bisogna prestare particolare attenzione ai bambini piccoli, per evitare che simili assurde tragedie abbiano mai a ripetersi.

EDS