Giorgio Torrisi, chi è il piccolo campione di karate e sportività

Giorgio Torrisi è il piccolo protagonista di un gesto che rappresenta a pieno lo spirito dello sport e quello del Natale, a 10 anni è un esempio.

In un mondo in cui tutti sono spronati a migliorarsi per arrivare al top della loro professione, il piccolo Giorgio Torrisi è l’esempio lampante di come la vittoria non sia tutto. Il bambino catanese ha partecipato nelle scorse ore ad una competizione regionale di karate che si teneva ad Aci Castello (Catania). Alla fine degli incontri i giudici lo hanno premiato come campione della sua categoria, ma i conteggi erano errati.

Ad accorgersi dell’errore sono stati i genitori di Giorgio che, dopo la premiazione, hanno detto al figlio cos’era successo. Il piccolo karateca ha capito la situazione e, con grande generosità e sportività, ha deciso di togliersi la medaglia d’oro dal collo per consegnarla alla seconda classificata, Carlotta Bartolo (11 anni). Un comportamento esemplare che mostra agli sportivi quale dovrebbe essere il comportamento da tenere alla fine di una sfida.

Leggi anche -> Supercoppa, Cristiano Ronaldo non prende bene la medaglia d’argento

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Giorgio Torrisi consegna la medaglia alla seconda classificata, i genitori sono orgogliosi

Partecipare alle competizioni sportive ha come finalità quella di vincere il trofeo, ma quando il risultato non viene ottenuto è giusto rendere onore all’avversario. Questo è il modo di pensare che è stato insegnato al piccolo Giorgio dai suoi genitori. Non a caso, intervistata da Repubblica, la madre ha dichiarato: “Mio figlio è abituato a vincere ma anche a perdere con umiltà. Ho spiegato a Giorgio che c’era stato un errore e ha voluto consegnare la medaglia a chi l’ha meritata al suo posto”. Orgoglioso del gesto è anche il padre di Carlotta che ha dichiarato: “La nostra prima vittoria è questa, trasmettere ai nostri atleti e figli i valori della lealtà”.