Dario D’Alessandro chi era il campione di nuoto morto a 16 anni

Dario D’Alessandro è morto ieri notte a causa di un’incidente stradale: scopriamo chi era il giovanissimo talento del nuoto italiano.

Dopo una cena in casa con i parenti, Dario D’Alessandro, talento del nuoto italiano di soli 16 anni, era andato a bordo dello scooter a salutare fare gli auguri ad alcuni amici. L’atmosfera natalizia lo aveva invogliato a fare il viaggio notturno per abbracciare e scherzare con le persone care a Pietrasanta. Verso le due di notte il giovane aveva ripreso lo scooter per fare ritorno a casa, ma mentre percorreva la via Sarzanese, giunto all’altezza di Capezzano Pianore (Lucca), il giovane ha perso il controllo del mezzo e si è andato a schiantare contro un muretto.

Al momento non è chiara la dinamica dell’incidente, non si è capito infatti se il ragazzo abbia perso il controllo a causa di una buca o perché ha interpretato male una curva, oppure ancora per un colpo di sonno. Purtroppo quando i soccorsi sono giunti sul luogo per il ragazzo era ormai troppo tardi e non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso.

Leggi anche -> Incidente stradale | morta Irene Sauro, era una personalità molto conosciuta | FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dario D’Alessandro chi è il ragazzo morto la notte di Natale

Nato nel paesino in provincia di Lucca, Dario D’Alessandro era considerato una vera e propria promessa del nuoto pinnato italiano. A soli 16 anni aveva conquistato già cinque titoli italiani juniores ed era anche stato scelto per rappresentare la nazionale azzurra ai mondiali di specialità che si sono tenuti a Sharm El Sheik. Cresciuto a livello sportivo nella piscina Kamasub Camaiore, Dario aveva mostrato di poter competere ad alto livello nelle specialità 50, 100 e 200 metri monopinna. La notizia del suo decesso si è diffusa nel giro di poche ore e già appaiono sui social messaggi di cordoglio da parte di tutti gli sportivi che lo conoscevano.