Andrea Iannone doping: cosa rischia il motociclista – VIDEO

Il campione della MotoGp Andrea Iannone fermato e sospeso per doping: cosa rischia adesso il motociclista, pericolo lunga squalifica.

Tiene banco nel motociclismo la sospensione per doping di Andrea Iannone. Dalla parte del motociclista si è schierata la fidanzata Giulia De Lellis. Il mondo dello sport intanto si interroga su quanto accaduto e sulla necessità di un motociclista di usare sostanze dopanti come steroidi anabolizzanti. Un’altra domanda che viene posta da più parti riguarda anche cosa rischia il campione di motociclismo.

Andrea Iannone (Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Iannone bacia i piedi a Giulia De Lellis
(Screenshot Video)

Nell’immediato, la Federazione Internazionale del Motociclismo (FIM) ha temporaneamente sospeso Iannone, escludendo il pilota italiano dalla partecipazione a qualsiasi competizione o attività motociclistica. Questo per il motociclista non cambia nulla, poiché la MotoGp è in pausa. Ma se le controanalisi dovessero confermare la positività agli anabolizzanti, Andrea Iannone rischia una squalifica che può addirittura arrivare a 4 anni. In ogni caso, il periodo di sospensione per uso o possesso di sostanze vietate (articolo 10.2 del regolamento FIM) viene valutato su base soggettiva, quindi caso per caso. Il secondo risultato – oltre alla squalifica – è la cancellazione di tutti i risultati sportivi ottenuti dal momento del controllo fino alla resa pubblica delle analisi. Ma anche in questo caso, per Iannone, reduce da una stagione deludente, cambierebbe poco.

Iannone