Home News Chi è Lina Wertmuller: età, vita privata e carriera della regista premio...

Chi è Lina Wertmuller: età, vita privata e carriera della regista premio Oscar

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:52
CONDIVIDI

Chi è Lina Wertmuller: età, vita privata e carriera della regista premio Oscar alla carriera. Scopriamo qualcosa di più su di lei. 

Lina Wertmuller
(Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

La regista italiana Lina Wertmuller, classe 1928, è stata insignita del premio Oscar alla Carriera dall’Academy of Motion Picture Arts & Sciences. Lo stesso riconoscimento viene assegnato nel 2019 a David Lynch, Wes Studi e Geena Davis. Lina Wertmuller, nel 1977, è stata la prima regista donna a ottenere la nomination all’Oscar con la pellicola ‘Pasqualino Settebellezze’, interpretato da Giancarlo Giannini, che ha recitato in molte altre pellicole della Wertmuller.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa c’è da sapere sulla regista Lina Wertmuller

Tra i primi successi ‘commerciali’ della regista ricordiamo Il giornalino di Gian Burrasca, serie televisiva-musical, con Rita Pavone protagonista maschile, ma è soprattutto negli anni Settanta che Lina Wertmuller ha il suo più grande momento di gloria, raggiungendo l’apice del successo con pellicole come Mimì metallurgico ferito nell’onore, Film d’amore e d’anarchia – Ovvero “Stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza…”, Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto, Pasqualino Settebellezze, La fine del mondo nel nostro solito letto in una notte piena di pioggia e Fatto di sangue fra due uomini per causa di una vedova. Si sospettano moventi politici. Caratteristica comune è la presenza di Giancarlo Giannini come attore protagonista.

Quattro furono le nomination per Pasqualino Settebellezze, compresi la miglior regia e il miglior attore protagonista. Nei primi anni Ottanta, esce poi Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada, film che affronta con leggerezza e coraggio il tema del terrorismo. Poi ancora Notte d’estate con profilo greco, occhi a mandorla e odore di basilico e ai primi anni Novanta la trasposizione cinematografica del romanzo di Marcello D’Orta ‘Io speriamo che me la cavo’. Le sue ultime pellicole girate sono Ferdinando e Carolina, a fine anni Novanta, e infine Peperoni ripieni e pesci in faccia del 2004. Nominata Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana a fine 2018 e cittadina onoraria di Napoli qualche anno prima, è la zia dell’attore Massimo Wertmuller.