Home News Buco nero | scoperto uno a due passi dalla Terra | Impossibile...

Buco nero | scoperto uno a due passi dalla Terra | Impossibile per le leggi fisiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:54
CONDIVIDI
Buco nero
Scoperto un buco nero definito impossibile nella Via Lattea FOTO instagram

A soli 15mila anni luce dal nostro pianeta c’è un buco nero silenzioso che ingoia tutto quello che gli orbita accanto. Per gli scienziati non dovrebbe esistere.

Un gruppo di ricercatori cinesi ha scoperto un buco nero definito “impossibile” per via delle sue caratteristiche. Si tratta di un divoratore galattico invisibile dalla massa stimata di circa 70 volte quella del nostro Sole. Gli studiosi che lo hanno osservato e misurato appartengono all’Accademia Cinese delle Scienze e sono capeggiati dal professor Jifeng Liu. Con loro ha collaborato anche l’italiano Mario Lattanzi dell’INAF, Istituto Nazionale di Astrofisica. Perché questo buco nero ha sorpreso tutti? Perché è decisamente fuori parametro rispetto a quelli che sono i suoi simili. La scoperta è avvenuta nella nostra Via Lattea, ad una distanza ritenuta assai vicina alla Terra, per quelle che sono le distanze cosmiche. Solo 15mila anni luce, che non sono molti considerata l’ampiezza del disco della Via Lattea, il cui diametro si pensa possa estendersi su di una distanza di 105.700 anni luce. E nella nostra galassia ci sono in media oltre 200 miliardi di stelle ed almeno 100 milioni di buchi neri. Quest’ultimi, nella maggior parte dei casi, sono grandi circa 15 masse solari. Questo invece arriva a 70.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Buco nero, perché l’hanno definito “impossibile”

Gli scienziati lo hanno chiamato Lb-1 e prima di oggi si pensava che un buco nero delle sue dimensioni e caratteristiche non potesse esistere, almeno all’interno della nostra galassia. Attorno ad esso ruota una stella grande 8 volte il Sole, compiendo un moto di rivoluzione (un giro completo) attorno al buco nero in 79 giorni. Un buco nero per definizione non può essere visto nello spettro del visibile, in quanto la sua forza di gravità è talmente potente da risucchiare anche la luce. Perciò è impossibile vederlo. Ma se ne può intuire con certezza la presenza osservando le perturbazioni gravitazionali che esso impone sugli altri corpi celesti. In questo caso la sua stella ruotava attorno ‘al niente’. Per cui quel niente doveva per forza coincidere con un buco nero. Proprio in questo modo ci si è accorti della presenza di questo misterioso oggetto dell’universo. E c’è un’altra caratteristica mai osservata prima. Ovvero che Lb-1 non emette raggi X, a differenza di altri buchi neri. Questo ha reso complicato individuarlo. Mai questa peculiarità era stata notata in precedenza in altri suoi simili.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Any picture more beautiful than this?😍 #blackhole #space #interstellar

Un post condiviso da @ hoo.sfm in data: