Home Meteo Meteo novembre, fino a quando durano le piogge

Meteo novembre, fino a quando durano le piogge

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:55
CONDIVIDI

previsioni meteo novembre 2019

Previsioni meteo per la settimana. Fino a quando dura ancora il maltempo di novembre 2019

Novembre 2019 sta mostrando la faccia peggiore dell’autunno. Da quando è iniziato le precipitazioni sono state abbondanti e continue in tutta Italia, con fenomeni estremi dovuti alle correnti umide del Sud che si scontrano con quelle più fredde del Nord. Una situazione di maltempo prolungato che sta portando a gravissime conseguenze: alluvioni da Nord a Sud, l’acqua alta a Venezia, l’Arno in piena, strade allagate, alberi e pali della luce caduti, fiumi a rischio esondazioni, persone evacuate, feriti e purtroppo si contano anche delle vittime.

La speranza è che le piogge finiscano e che esca un po’ di sole, ma le previsioni meteo per i prossimi giorni non dicono nulla di buono. La settimana dal 18 novembre sarà all’insegna del maltempo con piogge abbondanti.

Meteo prossimi giorni: dove piove e fino a quando dura

L’Italia si trova in una situazione di forte instabilità ed è quindi facile di preda di cicloni. Questa situazione non avrà una risoluzione a breve se non una piccola pausa. Le previsioni fino a  quando dura il maltempo non sono a breve termine. Lunedì 18 novembre un’altra Bassa Pressione sospinta dall’aria fresca del Nord Atlantico arriverà sul nostro Paese e a peggiorare le cose, alimentando il ciclone, ci penseranno gli umidi e caldi venti di Scirocco e Libeccio.

Dopo una mattina più asciutta dal pomeriggio di lunedì 18 inizieranno le piogge soprattutto sulle regioni del centro-settentrionali, il Nord est e il Sud, soprattutto Calabria, Basilicata e Puglia. In serata particolarmente colpite la Liguria e la Toscana con temporali di forte intensità e durante la notte sarà il Lazio e le zone costiere ad essere interessate da nubifragi.

Il ciclone sull'Italia martedì 19 novembre

Martedì 19 novembre al mattino forti temporali su tutto il Nord, specialmente su Lombardia nei settori occidentali e poi su tutti i settori nord orientali. Rischio di nuovo di acqua alta a Venezia per via dei venti caldi di Scirocco. Abbondanti anche le nevicate su tutto l’arco alpino con un concreto rischio di valanghe. Nel corso della giornata il maltempo investirà il centro e il Sud con nubifragi attesi su Roma, Napoli e Sicilia.

Mercoledì 20 novembre avremo finalmente una pausa dal maltempo: l’Alta Pressione sale e allontana le piogge. Qualche residuo di precipitazioni al Nord Est e sulla Campania. Molto nuvoloso ovunque, ma finalmente più asciutto. La nottata dovrebbe essere senza pioggia su tutto il Paese.

Giovedì 21 novembre una nuova perturbazione interessa nuovamente il nostro Paese questa volta ad essere colpiti saranno i settori occidentali e tirrenici. Piemonte, Liguria, parte della Lombardia, l’Emilia, Toscana e Lazio e parte della Sardegna. Temporali sulle coste tirreniche.

Venerdì 22 novembre la Bassa Pressione prenderà nuovamente piede su tutto il Nord e su tutte le regioni tirreniche fino alla Campania. Più asciutto al Sud e sui versanti adriatici centrali e meridionali. Nel weekend una nuova perturbazione in arrivo al Nord Ovest porterà nuovamente piogge e disagi dapprima al settentrione poi sul resto del Paese.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLecco, bimbo investito da auto: ricoverato in gravissime condizioni
Articolo successivoDaniele Pompili: chi è l’ex fidanzato di Floriana Secondi
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.