Home Enogastronomia Quanto spendono i turisti stranieri in cibo in Italia?

Quanto spendono i turisti stranieri in cibo in Italia?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:14
CONDIVIDI

La ricerca di AirBnb svela quali sono le città italiane in cui i turisti spendono maggiormente in cibo.

quanto-spendono-turisti-vacanza
Pixabay

Che gli italiani amassero il buon cibo è cosa nota. Ci piace mangiare bene, sia a casa nostra che in vacanza, ma se è per questo anche gli stranieri quando vengono in vacanza nel nostro paese vogliono mangiare bene. Non stupisce quindi che, secondo un’indagine di Airbnb, l’Italia sia terza al mondo per spesa nel settore della ristorazione. Anzi, quest’anno, ci sarà anche un aumento di questa spesa, con Napoli città in cui la crescità sarà più elevata.

Quanto spendono i viaggiatori in Italia in cibo

I viaggiatori che arrivano in vacanza in Italia con Airbnb, pare che spendano circa 2 miliardi di Euro nella ristorazione. Più si risparmia nell’alloggio, più viene voglia di regalarsi una cena o un pranzo “a modo” in un ristorante con specialità tipiche nostrane. Dall’indagine di AirBnB è emerso quindi che il nostro Paese è al secondo posto in Europa e al terzo nel mondo per la spesa dei viaggiatori nel settore del cibo e della ristorazione. I viaggiatori, infatti, quando arrivano in una città nuova e, ancora di più, in una nazione nuova, cercano di godere delle bellezze soprattutto partendo dal cibo. Ristoranti, trattorie e bar diventano le location giuste per immergersi nella cultura di un posto.

Le città dove si spende di più in cibo

Le città dove i vacanzieri spendono di più in ristorazione sono Roma, Firenze, Venezia. In fortissima crescita però anche Napoli, con un +29% in questo 2019. I turisti che viaggiano e prenotano con Airbnb, campione su cui è stata fatta questa analisi, amano particolarmente la cucina toscana. Molto fa anche la passione degli host che il più delle volte si prodiga nel consigliare ai visitatori che alloggiano nella loro struttura, ristoranti, bar o locande dove mangiare. Un modo molto carino per includere il più possibile i visitatori e farli sentire veramente come se fossero a casa.