Chi è Massimo Di Cataldo: età, vita privata, moglie, carriera del cantautore

massimo di cataldo
(Instagram)

Chi è Massimo Di Cataldo: età, vita privata, moglie, carriera del cantautore impegnato nel torneo di Tale e quale show giunto alla seconda puntata.

Scoperto da Mauro Bolognini, Massimo Di Cataldo è tra i protagonisti della fiction ‘I ragazzi del muretto’, quindi Gus Van Sant lo sceglie nel cast di ‘Belli e dannati’, con River Phoenix e Keanu Reeves, infine è la volta di ‘Sabato italiano’, pellicola il cui soggetto è di Pier Vittorio Tondelli. Ma è soprattutto nel panorama musicale che si fa notare: arriva in finale al Festival di Castrocaro, poi arriva il successo a Sanremo Giovani. Nel frattempo, la Sony Music gli offre un contratto. Nel 1995, è secondo tra le Nuove proposte di Sanremo, con ‘Che sarà di me’.

Esce ‘Siamo nati liberi’, il suo album d’esordio che di fatto è un disco che fa il giro del mondo: in 35 Paesi viene pubblicato in italiano, in Spagna e America Latina in lingua spagnola. Tante le collaborazioni, a partire da quella col produttore Phil Palmer, quindi nel 1996 torna a Sanremo con ‘Se adesso te ne vai’ ed esce il disco ‘Anime’ all’interno del quale duetta con Youssou N’Dour. In estate, la consacrazione a ‘Un disco per l’estate’: ‘Con il cuore’ è il singolo che ne segna questa fase della carriera, fatta di molti successi. Sono anni fortunatissimi e nel 1999 va a Sanremo con ‘Come sei bella’. Lentamente, però, di Massimo Di Cataldo si perdono le tracce, sebbene il cantautore non abbandoni mai il mondo della musica. Sette in tutto gli album in studio e molti i riconoscimenti per il suo impegno sociale: grazie a Tale e Quale Show, anche il grande pubblico torna a ricordarsi di lui.

Leggi anche –> Tale e quale show, Massimo Di Cataldo choc: “Il successo mi ha distrutto”

Chi è l’ex moglie di Massimo Di Cataldo

Anna Laura Millacci è l’ex moglie del cantautore italiano Massimo Di Cataldo. La donna ha accusato negli anni scorsi il suo ex marito come ha svelato lo stesso cantante: “Stavo andando in Versilia, per ritirare il premio Lunezia. – racconta il cantante a Il Giornale- Doveva essere un bel viaggio quando ho guardato il telefonino e mi è caduto il mondo addosso: c’era la foto della mia ex compagna con il volto tumefatto, il naso sanguinante, gli occhi pesti. Mi sono spaventato e preoccupato. Oddio ma cosa le è successo? Poi, leggo che stava dando la colpa a me”. Tutto è iniziato nel luglio 2013 con la prima moglie di Di Cataldo che ha svelato a “Il Messaggero: “Credo che quella donna sia una persona squilibrata, che ha fatto molto male a me e a mia figlia”. L’uomo ha vissuto un incubo venendo poi assolto nel 2015: “L’orrore di una persona che urla la sua verità e nessuno lo ascolta perché convinti che dice il falso. Quel giorno di luglio la mia vita si è accartocciata, mi si è sgretolata tra le mani e la mia carriera con lei”. Un orrore cominciato subito, perché giornalisti, tv e fotografi lo attendono al varco non appena scende dall’auto per ritirare il premio. Tanto che neppure se la sente di presentare un brano inedito, per la “mortificazione” che sta subendo”.