Home Mete Top Destinazione del benessere: si punta sulla Sila

Destinazione del benessere: si punta sulla Sila

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:58
CONDIVIDI

La Destinazione del Benessere 2019? Si candida la Sila: ecco perchè

sila-destinazione-benessere
iStock

Quale potrebbe essere la destinazione al top per essere eletta a Wellness Destination Italy 2019? Secondo i comuni di Casali del Manco, San Giovanni in Fiore, Celico e Spezzano della Sila, si deve puntare proprio sulla Sila. I 4 comuni hanno unito le forze e hanno partecipato al bando per la candidatura del progetto Eden 2019 “Wellness Destination in Italy”, cofinanziato dalla Commissione Europea che punta a premiare tutte le destinazioni italiane dedicate al benessere.

Le destinazione del benessere

È cominciata così una sorta di corsa allo sviluppo, cercando di aumentare ancora di più e dare nuova vita alla competitività turistica della Sila, cercando di rilanciare tutta l’area e il Parco Nazionale proprio nell’ottica di destinazione dedicata al benessere.

Il bando del Mipaaft con il progetto EDEN parla così a tutti quei comuni che vogliono promuovere e puntare su una destinazione di eccellenza nell’ambito del wellness, puntato i riflettori sulle destinazioni emergenti che stanno cercando di fare del loro meglio, ma soprattutto di dare vita ad iniziative turistiche sostenibili oltre che di benessere. La selezione sarà durissima, ma chi sarà poi indicata come destinazione wellness riceverà ovviamente dei privilegi come un incremento dei flussi turistici non solo a livello nazionale, ma anche europeo.

Perchè la Sila come destinazione benessere?

Perché candidare la Sila? Il motivo è semplice e molteplice, se ci passate il gioco di parole. Come primo fatto c’è da prendere in considerazione la bellezza di questo luogo, un ambiente naturale incontaminato, diverso e ricco di storia anche con boschi secolari. Le risorse della zona sono uniche e si vuole cercare di renderle accessibili ai turisti. La Sila ha così molte potenzialità per potersi candidare come destinazione al top per il benessere interiore. Ci sono molti percorsi gastronomici, altri religiosi e di meditazione da poter intraprendere. Il tutto ovviamente, immersi nella natura più selvaggia.

Negli ultimi anni tutti gli enti locali e le associazioni della Sila hanno lavorato insieme per dare vita ad una rete di turismo sostenibile, cercando di donare ai visitatori una vera e propria esperienza bellissima.