Home News Panda morto nello zoo in Thailandia: esplode la polemica

Panda morto nello zoo in Thailandia: esplode la polemica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:53
CONDIVIDI

Un Panda è morto nello zoo in Thailandia, dove era arrivato anni fa dalla Cina: esplode la polemica per lo stato in cui sono mantenuti gli animali.

(Facebook)

La morte improvvisa di un panda gigante in prestito a uno zoo in Thailandia ha suscitato indignazione in Cina. Il Paese chiede che non vengano più prestati al paese altri esemplari. Secondo quanto riferito dai media tailandesi, Chuang Chuang, un esemplare di 19 anni, è crollato al suolo lunedì pomeriggio dopo aver mangiato bambù nello zoo di Chiang Mai, nel nord della Thailandia.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La triste sorte del panda morto in Thailandia

La morte sarà oggetto di indagine da parte degli esperti del China Conservation and Research Center for the Giant Panda, secondo i media statali cinesi, ma la notizia non ha placato i social media. In tanti affermano di avere ancora domande sulla morte di Chuang Chuang e sulla qualità del cibo e delle strutture allo zoo di Chiang Mai. Sono decine le richieste fatte dagli utenti in queste ore. La morte del panda è un argomento di tendenza nella piattaforma di social media cinese Sina Weibo.

Uno degli utenti ha commentato: “Ora Chuang Chuang non c’è più. Non serve a niente dire nulla. Se non puoi prenderti cura dei nostri tesori nazionali, non prenderli in prestito. Sono così triste”. Molti hanno messo in dubbio il programma cinese di prestare all’estero i suoi panda giganti in via di estinzione. Chuang Chuang era stato in prestito allo zoo di Chiang Mai dal 2003, insieme alla sua compagna, Lin Hui. I panda vivono in media 14-20 anni in natura, secondo il World Wildlife Fund, ma possono vivere fino a 30 in cattività.