Home News Dodi Battaglia, chi è la figlia Sofia Battaglia: età e vita privata

Dodi Battaglia, chi è la figlia Sofia Battaglia: età e vita privata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:18
CONDIVIDI

Sofia BattagliaDodi Battaglia, chi è la figlia Sofia Battaglia: età e vita privata della più piccola  tra i figli del chitarrista e cantante dei Pooh.

Nata dall’unione con Paola Toeschi, Sofia Battaglia ha recentemente fatto una commovente sorpresa al papà in diretta a Domenica Live quando direttamente da casa loro lo ha fatto piangere dedicandogli una canzone suonata al pianoforte. Sofia oggi ha 13 anni e a detta dei genitori è una vera burlona. “Ciao papà, non te l’aspettavi eh? Ora smetto di studiare e faccio tutto quello che non faccio mai a casa quando ci sei tu” ha detto Sofia prima di sorprendere il papà col pianoforte di casa. La piccola Sofia si è rivelata fondamentale anche durante la malattia della mamma Paola. La Toeschi infatti ha detto più volte di aver ricavato da lei una forza straordinaria per combattere il tumore al cervello che l’aveva colpita.

La malattia raccontata da Paola Toeschi

In un’intervitsa a La Stampa ha detto: “Era ottobre 2010. Fino alla sera prima stavo bene, il mattino dopo la crisi e la diagnosi: tumore al cervello. Il mondo ti cade addosso. Pensavo a mia figlia, che era piccolina e sarebbe rimasta sola, e mi chiedevo perché fosse capitato a me. Non ero una credente, o meglio avevo una fede superficiale. Poi un giorno, dopo l’intervento, leggo il libro di uno psichiatra francese, David Servan-Schreiber, che consigliava la preghiera come strumento terapeutico: scandisce il tuo respiro, ti aiuta a tranquillizzarti. E’ quello che ho fatto, in modo molto banale, mi aiutava a stare meglio. Poi chiedevo l’aiuto dei santi, anzi, siccome pensavo che i santi importanti fossero troppo impegnati, pregavo don Domenico Masi, fondatore della scuola materna frequentata da mia figlia”. Poi grazie anche a Dodi arriva il primo pellegrinaggio a Medjugorje: “Ci sono andata la prima volta nel giugno del 2013, non so cosa mi sia successo. So però che da quel momento ho iniziato ad avere una gioia intensa, quel luogo mi ha trasmesso un’energia enorme. Ho iniziato a pregare, a ringraziare la Madonna per il regalo che mi aveva dato. Ho ringraziato per la malattia, perché se non ci fosse stata non avrei potuto avere questa esperienza. Sono totalmente guarita sotto il profilo spirituale, è cambiata la mia mentalità, ormai non ho più nessun timore”.