Home News Allarme sigarette elettroniche: ondata di malattie polmonari negli Usa

Allarme sigarette elettroniche: ondata di malattie polmonari negli Usa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:53
CONDIVIDI
Allarme sigarette elettroniche
(Getty Images)

Negli Stati Uniti c’è stata un’ondata di malattie polmonari causate dall’utilizzo intensivo delle sigarette elettroniche, registrato anche un decesso.

L’immissione nel mercato della sigaretta elettronica ha avuto sicuramente un impatto positivo sulla diminuzione della percentuale di fumatori. Quando la novità è stata introdotta si è registrato, negli Usa, un calo dei fumatori pari al 20% e molti di quelli che cominciavano ad utilizzare il surrogato elettronico della sigaretta smettevano di fumare. In ogni caso, anche quelli che hanno semplicemente sostituito la sigaretta o il tabacco con il nuovo prodotto, ne hanno guadagnato in salute, visto che gli studi hanno dimostrato come fumare la sigaretta elettronica comporti un rischio di morte del 95% inferiore al fumare il normale tabacco, questo perché i liquidi non contengono catrame e monossido di carbonio, due dei componenti più pericolosi per la salute.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Allarme sigarette elettroniche: ondata di malattie polmonari negli USA

Fumare sigarette elettroniche, però, non scongiura il rischio di contrarre malattie polmonari. I problemi di salute legati alla dipendenza dalle sigarette elettroniche, infatti, sono aumentati nel corso degli anni e oggi hanno raggiunto numeri preoccupanti. Solo negli Stati Uniti, infatti, sono stati registrati 215 casi di persone affette da problemi respiratori e altre problematiche di salute legate all’utilizzo regolare di sigarette elettroniche. Tra i sintomi più diffusi ci sono i problemi respiratori, nausea, febbre e stanchezza costante.

Due sono stati i casi più gravi: il primo si è verificato in Illinois, dove un uomo è stato ricoverato in terapia intensiva dopo aver manifestato dei problemi di salute ed è morto nei giorni successivi. Il secondo si è verificato in Texas, un sedicenne è finito in ospedale ed ha rischiato di morire. I medici sono convinti che questi problemi di salute possano essere causati dall’inalazione degli oli utilizzati per le sigarette elettroniche.

Sciarretta Massimiliano