“Mando mia figlia a scuola e ho paura che non la vedrò più viva”

Clare Hussein, 39 anni, di Portsmouth, dice che ogni giorno a scuola lei lotta con la preoccupazione di non rivedere mai più sua figlia di nove anni.

(Getty Images)

Per molti genitori, assicurarsi che i loro figli abbiano l’uniforme scolastica giusta prima dell’inizio di un nuovo anno scolastico è abbastanza stressante. Poi c’è la cartoleria, lo zaino e tutto quanto occorre per i propri figli. Ma una minoranza di mamme e papà si fa prendere dal panico e si chiede se davvero i loro figli riusciranno poi effettivamente a tornare a casa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il dramma di Clare e di sua figlia vittima di allergie

Clare Hussein afferma che ogni giorno a scuola si trova in difficoltà con la preoccupazione di non poter mai più vedere sua figlia viva. Sua figlia di nove anni ha combattuto allergie potenzialmente letali per tutta la vita. Undici di queste potrebbero addirittura provocarle uno choc anafilattico. È allergica a diverse sostanze, dalle noci al latte fino ai pomodori e alla polvere. E così quando Clare le consegna un kit medico – contenente due autoiniettori di adrenalina e istruzioni per il personale – il suo cuore le sale in gola.

La mamma di 39 anni, di Portsmouth, ha dichiarato: “Stiamo affidando il controllo a qualcun altro, che non ha vissuto con esso, presumibilmente non hanno visto una reazione grave e hanno 30 bambini a cui badare. Clare dice che una raffica costante di domande le consuma la mente: l’insegnante capirà cosa potrebbe accadere? Sono preparati? Ho dato abbastanza informazioni? Visto che le allergie sono soprattutto alimentari, il momento più difficile della giornata arriva all’ora di pranzo. La mamma ha aggiunto: “Nessun giorno trascorre senza chiedersi, preoccuparsi e raddoppiare la propria tensione. Inviare tuo figlio a scuola per la prima volta sembra la cosa più spaventosa del mondo”. L’esperienza di questa mamma di famiglia è raccontata da The Mirror.