Home Dove, come e quando Clima di New York: quando andare e cosa mettere in valigia

Clima di New York: quando andare e cosa mettere in valigia

CONDIVIDI
Central Park di New York, Bow Bridge (iStock)

Il clima di New York e le temperature per ogni mese. Quando andare a New York: il periodo migliore e peggiore.

New York si dice che sia la città in cui si può trovare di tutto e a qualsiasi ora. Ed è così anche per quello che riguarda il clima. Infatti a New York potrete avere la neve in inverno e l’asfalto bollente in estate, battere i denti e sudare. New York ha infatti un clima molto vario con temperature molto estreme. Ci sono dei periodi migliori durante l’anno per visitarla e mesi in cui invece al contrario è da sconsigliare per via delle estreme condizioni climatiche.

In ogni caso, indipendentemente dalla stagione, dalla temperatura e dal meteo, sappiate che New York offre sempre qualcosa di straordinario. Quando andare a New York è d’altronde una scelta piuttosto personale. E’ ovvio che ci siano periodi migliori di altri per andare in giro a scattare foto e a visitare musei e monumenti.

Il clima di New York: temperature per ogni mese e stagione

New York è un crocevia di popoli e culture, ma anche di correnti e perturbazioni. Si trova infatti affacciata sull’Oceano, nella zona dove si incontrano masse d’aria di diversa origine: quelle freddi provenienti dal Canada e quelle calde provenienti dal golfo del Messico. Il risultato è un clima instabile in cui il maltempo si alterna a giornate soleggiate. Ciò rende che alcuni mesi siano il periodo migliore per andare a visitare New York.

INVERNO – L’inverno di New York va da dicembre a febbraio ed è un periodo tendenzialmente estremamente freddo: la media minima è di -4, la massima di 5 gradi. Ma non è raro che le temperature scendano ulteriormente portandosi anche a -10 o addirittura -15 gradi. Le nevicate in questo periodo sono frequenti e abbondanti e spesso soffia un vento gelido che acuisce la sensazione di freddo. Durante il periodo invernale ci sono però anche giornate soleggiate con temperature leggermente più tiepide.

Cosa mettere in valigia: magliette e calze termiche, cappelli, sciarpe e guanti. Scarpe invernali e adatte ad eventuali nevicate. Considerate che gli ambienti sono molto riscaldati, quindi optate per pochi indumenti ma di ottimi materiali.

PRIMAVERA – Il periodo primaverile va da marzo a maggio ed il tempo inizia nettamente a migliorare per quanto possano esserci dei colpi di coda dell’inverno. Aprile e maggio regalano le prime giornate davvero piacevoli con temperature intorno ai 25 gradi.

Cosa mettere in valigia: maglioncini, giacche, impermeabile e ombrello. Ma anche qualche t-shirt, pantalone leggero e canottiera.

ESTATE – L’estate di New York è come quella italiana: calda e umida. Anche in estate sono frequenti delle precipitazioni e le temperature possono subire degli abbassamenti termici, ma la media è comunque intorno ai 30 gradi di massima. Capitano nei mesi di luglio e agosto delle ondate di calore molto intense che fanno schizzare le temperature fino a 38 gradi.

Cosa mettere in valigia: abbigliamento tipicamente estivo, shorts, top, canottiere, costume (magari un salto in piscina all’aperto potrete farlo). Una giacca leggera, k-way, scarpe chiuse e ombrello per eventuali piogge.

AUTUNNO – A settembre il clima si stempera, diventa meno caldo e meno piovoso. Un clima tiepido accompagna buona parte di ottobre, poi a novembre inizia a farsi nettamente più rigido tanto che verso la fine possono arrivare le prime nevicate.

Cosa mettere in valigia: camicie leggere, abitini e giacchetti, scarpe chiuse e aperte. Un maglioncino e una giacca. Potete permettervi il lusso di non portare l’ombrello.

Quando andare a New York

Se è pur vero che ogni stagione regala uno scorcio spettacolare di New York, in alcuni periodi dell’anno, con il clima avverso, girare per la grande Mela diventa davvero difficile. Il periodo migliore per andare a New York è quello di mezzo, ossia quelli intermedi: l’autunno e la primavera, lontani quindi dal freddo eccessivo dell’inverno e dal caldo bollente dell’estate. Nello specifico i mesi migliori sono quelli di metà aprile, maggio, settembre e ottobre. Quando non andare a New York è nei momenti in cui gli estremi di freddo e caldo sono più aggressivi. Il periodo peggiore, i mesi da evitare sono quelli di gennaio e febbraio in cui potreste incontrare delle tormente di neve, e luglio e agosto in potreste ritrovarvi in un’ondata di calore con temperature a 38 gradi.