Home Curiosità Il lavoro dei sogni alle Maldive: lavorare sei mesi in una libreria

Il lavoro dei sogni alle Maldive: lavorare sei mesi in una libreria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:58
CONDIVIDI
maldive lavoro
Photo credit to instagram barefoorbookseller

Offerta di lavoro alle Maldive per sei mesi. Requisiti parlare inglese e amare i libri

Sei mesi alle Maldive, a piedi scalzi, a vendere libri e pure pagati per farlo. Non è un sogno, ma è l’ultima offerta per quello che si può definire senza ombra di dubbio un lavoro da sogno. Se meditavate di lasciare tutto per andarvene in un qualche paradiso tropicale e aspettavate solo l’occasione giusta, allora l’avete trovata. E anche se non ci avevate mai pensato leggere questa offerta di lavoro vi farà subito venire voglia di lasciare tutto e volare alle Maldive. Se vi piacciono i libri e amate il mare questa è l’offerta della vostra vita.

Offerta di lavoro alle Maldive 2019

L’offerta arriva dall’azienda Ultimate Library che assieme ad uno dei resort più esclusivi delle Maldive il Soneva Fushi cerca qualcuno che per sei mesi possa gestire una libreria presso l’atollo di Baa. Si tratta di una piccola libreria sull’oceano dove stare davvero a piedi scalzi – non è un modo di dire – tanto che l’annuncio parla di ‘barefoot bookseller’ ossia libraio a piedi nudi.

Quello che la persona scelta dovrà fare sarà vendere libri, consigliare i clienti e tenere un blog sulla sua esperienza di lavoro e dovrà aggiornare i social di ‘Barefoot Bookseller’ Tutto ciò avverrà su una spiaggia delle Maldive sorseggiando cocktail e facendosi cullare in pausa pranzo da un’amaca sotto una palma.

I requisiti richiesti sono: conoscenza ottima della lingua inglese (parlata e scritta); conoscenza della lettura classica, moderna e contemporanea; passione per la lettura; capacità di lavorare in team; ottime relazioni con il pubblico.

Se avete questi requisiti allora non vi resta che candidarvi qui e avete tempo di farlo fino al primo di settembre 2019. Prima di volare alle Maldive per sei mesi chi verrà selezionato riceverà un periodo di formazione di un mese.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmanda Lear, interventi di chirurgia estetica: “Vi dico la verità”
Articolo successivoLe spiagge d’Abruzzo più belle per le vacanze estive
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.