Bologna, aggredisce i passanti urlando “Allah akbar”: sedato e arrestato

L’episodio si è verificato a Casalecchio, in provincia di Bologna: l’aggressore è un centrafricano di 27 anni, dopo il primo intervento del consigliere leghista Andrea Doria è stato bloccato dai Carabinieri.

Domenica di paura e tensione a Casalecchio (Bologna), alla fermata vicino alla Meridiana. Ieri mattina intorno alle ore 11 un uomo ha prima aggredito dei passanti, poi danneggiato un autobus al grido di “Allah akbar”, quindi preso a pungo un tale che aveva cercato di fermarlo. Da ultimo l’aggressore è stato bloccato da 118 e Carabinieri, che l’hanno sedato e arrestato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il consigliere leghista alle prese con l’aggressore di Bologna

L’autore dell’aggressione è un centrafricano di 27 anni: le forze dell’ordine lo hanno portato in ospedale prima di consegnarlo alla giustizia. L’uomo che ha lanciato l”allarme, dopo aver tentato di fermare da solo l’esagitato, è invece il consigliere comunale leghista di Casalecchio Andrea Doria.

“Si tratta di un episodio preoccupante, che per fortuna non ha avuto conseguenze gravi – ha raccontato Doria dall’ospedale, dove ha ricevuto alcune medicazioni –. Ero in macchina, quando ho visto questa persona che gridava ‘Allah akbar’ e colpiva chiunque gli capitasse a tiro. Ha anche preso a pugni il parabrezza di un bus fermo. Allora sono intervenuto, cercando di placarlo. Ho allontanato le persone che stavano passando per evitare che venissero picchiate anche loro”.

“Non sapevo se fosse armato – ha continuato il consigliere -, sotto la tunica, aveva anche uno zaino con sé, ma ho comunque provato a trattenerlo, ma lui mi ha colpito con un pugno in testa ed è riuscito a scappare. Ho immediatamente chiamato i Carabinieri, continuando a tenerlo a vista. Dopo poco i militari lo hanno preso”. “Voglio ringraziarli per il tempestivo intervento, senza il quale la situazione avrebbe potuto avere risvolti imprevedibili”, ha concluso Doria.

EDS