Carabiniere ucciso a Roma, Salvini: “Lavori forzati a vita per quel B***o” – VIDEO

Carabiniere ucciso questa notte a Roma, il ministro dell’Interno Matteo Salvini si dice sicuro che il colpevole sarà preso e che sarà costretto a passare il resto della sua vita in carcere.

Il vice brigadiere dei carabinieri Mario Cercilio Rega è morto questa notte nell’ospedale Santo Spirito di Roma. Il militare è stato aggredito e colpito sette volte con un coltello da un uomo sospettato di furto ed estorsione ai danni di una donna, che era stato fermato da lui e da un suo collega per un controllo. Questa mattina la notizia dell’uccisione del carabiniere e della caccia all’uomo intrapresa dalle forze dell’ordine per assicurare l’assassino alla giustizia è stata condivisa e commentata anche dal ministro dell’Interno Matteo Salvini che sul proprio profilo ha scritto: “Caccia all’uomo a Roma, per fermare il bastardo che stanotte ha ucciso un Carabiniere a coltellate. Sono sicuro che lo prenderanno, e che pagherà fino in fondo la sua violenza: lavori forzati in carcere finché campa”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI