Home Curiosità Come eliminare le zanzare tigre ed evitare che ritornino

Come eliminare le zanzare tigre ed evitare che ritornino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:07
CONDIVIDI

Addio zanzara tigre: la sperimentazione che immette nell’atmosfera zanzare sterili e che aiuta la disinfestazione. 

come eliminare zanzara tigre
iStock

Avete presente quel fastidioso ronzio che vi attanaglia la notte e che sembra infilarsi nelle vostre orecchie? Conoscete quell’odioso prurito dopo la puntura di una zanzara, peggio se di quella tigre? Bene. Tutto questo potrebbe sparire perché l’Enea pare aver trovato il modo di neutralizzare la zanzara tigre pericolosa anche per via della sua capacità di trasmettere malattie tropicali e virus.

La sperimentazione che ci fa dire addio alla zanzara tigre

Negli ultimi anni questa zanzara, arrivata probabilmente da dei copertoni usati importati dall’Asia, si è sviluppata tantissimo anche in Europa e secondo l’Istituto Superiore di Sanità le zone maggiormente invase dalla zanzara tigre sono quelle attorno ai fiumi come sul Delta del Po. La startup Biovecblok, approvata da Enea, ha deciso di usare un metodo biotecnologico per limitare la riproduzione della zanzara tigre dando vita a degli esemplari di zanzara tigre maschio “sterlizzanti”. Come riporta il Corriere, infatti, senza ricorrere a mutazioni genetiche questi esemplari non in grado di riprodursi aiuteranno la disinfestazione. I ricercatori hanno iniettato nella zanzara tigre un batterio Wolbachia, innocuo, ma con una duplice funzione: le femmine non trasmettono più il virus Zika e i maschi rendono sterili le femmine con cui si accoppiano. Questi esemplari sono già in sperimentazione a Roma e pare che ridurranno nettamente la popolazione di zanzare tigre riducendo anche il rischio di trasmissione all’uomo di importanti e gravi patologie. Ovviamente a oggi questa è solo una sperimentazione, ma se dovesse avere successo, come sembra, e non dovesse portare delle conseguenze negative sarebbe un bel colpo per tutti che, finalmente, saremo liberi da quei fastidiosi punzecchiamenti notturni e soprattutto dall’ansia di contrarre qualche virus tropicale portato proprio dalle zanzare. In attesa il consiglio è sempre quello di usare olii essenziali alla citronella, candele o alcuni dei prodotti anti-zanzare in commercio.

Leggi tutte le nostre notizie anche su Google News – CLICCA QUI