Home Dove, come e quando Eclissi di Luna stasera, con l’anniversario del lancio dell’Apollo 11

Eclissi di Luna stasera, con l’anniversario del lancio dell’Apollo 11

CONDIVIDI
eclissi di luna stasera
Eclissi di Luna (iStock)

Eclissi di Luna stasera, con l’anniversario del lancio dell’Apollo 11. Tutti con il naso all’insù.

Grande evento da non perdere nel cielo notturno di stasera: sarà visibile dall’Italia l’eclissi parziale di Luna. Un evento, quello di oggi 16 luglio, che coincide con uno storico anniversario, i cinquant’anni del lancio della missione Apollo 11, avvenuto proprio il 16 luglio 1969.

Il cinquantesimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna si celebra invece il 20 luglio. L’eclissi è la ciliegina sulla torta di una settimana di celebrazioni dedicate alla Luna, che cominciano oggi e culmineranno sabato, data storica dell’allunaggio, in cui si terranno gli eventi principali.

Intanto, ecco come e quando ammirare la Luna che stasera verrà parzialmente oscurata dalla Terra.

Leggi anche –> Il cielo di luglio 2019: pianeti giganti, eclissi di Luna e stelle cadenti

Eclissi di Luna stasera e anniversario del lancio dell’Apollo 11

Non prendete impegni per questa sera, c’è l’appuntamento con l’eclissi parziale di Luna, visibile anche dall’Italia. Uno spettacolo che ci regala questo cielo di luglio così ricco di eventi, tra pianeti giganti, congiunzioni e le stelle cadenti a fine mese (quando la Luna avrà lasciato libero il cielo).

L’eclissi di questa sera, poi, è ancora più speciale perché avverrà in concomitanza con i 50 anni dal lancio della missione Apollo 11, quando il 16 luglio del 1969 alle ore 13:32 UTC (tempo coordinato universale, derivato dal tempo medio di Greenwich) la navicella spaziale spaziale Apollo fu lanciata con il razzo vettore Saturn dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral (all’epoca Cape Kennedy), in Florida, con a bordo gli astronauti Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins.

La navicella Apollo era formata da un Modulo di Comando, il Columbia, e un Modulo Lunare, Eagle, a bordo di quest’ultimo Armstrong e Aldrin discesero sulla Luna, mentre Collins rimase a bordo del Columbia in orbita. Gli astronauti americani raggiunsero la Luna dopo circa tre giorni di viaggio, il 20 luglio. Dunque un duplice anniversario da celebrare, quello della partenza dalla Terra e quello dell’arrivo sulla Luna della missione Apollo e l’eclissi di stasera è il coronamento prefetto.

Stasera, la Luna diventerà piena alle 23.38 mentre il massimo dell’eclissi sarà raggiunto pochi minuti prima alle 23.30.

Tante le iniziative in programma in Italia per osservare l’eclissi parziale di Luna, tra cui segnaliamo quella dell’UAI – Unione Astrofili Italiani, che inserisce l’evento nella programmazione speciale “La Settimana dell’Apollo 11“, e la diretta web del Virtual Telescope Project, dell’astrofisico Gianluca Masi, che inizierà dalle 22.30. Da segnalare anche le iniziative proposte dall’INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica e dalla varie associazioni di astrofili sparse in tutta Italia, che non mancheranno stasera di portare i loro telescopi e attrezzature all’aperto per permettere di osservare l’eclissi di Luna più da vicino.

eclissi-luna-21-gennaio-2019

L’eclissi di Luna si verifica quando la Terra si trova tra il Sole e la Luna e proietta su di essa il suo cono d’ombra, dandole la tipica colorazione rossastra, dovuta alla luce solare che viene rifratta e diffusa dall’atmosfera terrestre. La Luna diventa interamente rossa con l’eclissi totale, mentre con l’eclissi parziale uno spicchio rimane comunque illuminato dal Sole e la colorazione di rosso della parte restante è meno visibile, come spiegano dall’UAI. Lo spettacolo comunque è da vedere, soprattutto con l’attrezzatura adeguata.

Questa sera la Luna sorgerà poco prima delle 20.30, ora italiana e inizierà ad entrare nella penombra della Terra intorno alle 20.44, quando sarà ancora bassa sull’orizzonte. La fase di ombra vera e propria avrà inizio dalle ore 22.00, con il culmine dell’eclissi che sarà raggiunto alle 23.30. Il fenomeno durerà a lungo. La Luna, infatti, comincerà a uscire dall’ombra della Terra poco prima dell’una del giorno seguente, alle ore 00.59 del 17 luglio e uscirà dalla penombra della Terra alle 2.17. Con una durata complessiva del fenomeno di 5 ore e mezza.

L’eclissi di questa sera “è comodamente visibile a occhio nudo, ma binocoli e telescopi aiutano a cogliere meglio i dettagli e l’evoluzione dell’eclissi”, spiega l’astrofisico Gianluca Masi.

Non è tutto ad accompagnate l’eclissi di Luna in cielo ci sarà anche uno spettacolare corteo di stelle e pianeti, con Antares, la stella più luminosa della costellazione dello Scorpione, Giove, l’oggetto più luminoso del cielo, e poi Saturno.

Insomma, uno spettacolo tutto da vedere e da non perdere assolutamente, perché per la prossima eclissi lunare visibile dall’Italia dovremo aspettare fino al 16 maggio del 2022, quando avremo un’eclissi totale.

Tra gli eventi da non perdere nella settimana di celebrazioni dei 50 anni dello sbarco sulla Luna segnaliamo anche il festival Luna50 a Pisa.

La diretta web del Virtual Telescope Project dell’eclissi parziale di Luna sul cielo di Roma, dalle 22.30