Home News Spread oggi lunedì 24 giugno: andamento in tempo reale

Spread oggi lunedì 24 giugno: andamento in tempo reale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:32
CONDIVIDI
Spread oggi 24 giugno
Borsa (iStock)

Scopriamo qual è l’andamento dello spread oggi lunedì 24 giugno: in tempo reale i cambiamenti del valore del differenziale tra Btp e Bund.

In questo giugno 2019, l’andamento dello spread tra Btp e Bund ha mostrato un andamento tendenzialmente positivo. L’indice della differenza di valore tra i titoli di stato italiani e quelli tedeschi (ecco come funziona) è sceso con costanza per tutto il mese, passando dai 280 punti di inizio maggio sino ai 231 di mercoledì scorso. Giovedì la tendenza è stata invertita, l’indice infatti è tornato a salire e si è stabilizzato intorno a quota 245. Nella giornata di venerdì, invece, abbiamo assistito ad un andamento altalenante che il differenziale è partito da 245, è sceso a 238 a metà seduta e salito fino 244 all’ultima segnalazione.

Il perché di questo andamento basculante lo ha spiegato Ignazio Visco, direttore di Banca Italia, a la ‘Stampa‘, dicendo che lo spread è indice della fiducia degli investitori sulla stabilità dell’economia italiana e che, dunque, agitare lo spettro di un’uscita dall’UE o non riuscire a dimostrare di sapere coprire il debito (riferendosi probabilmente alla possibile procedura d’infrazione che verrà votata a luglio) sono fattori determinanti nel andamento dei titoli in borsa.

Ecco un grafico live attraverso il quale potete seguire in tempo reale l’andamento dello spread (Borse.it)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Spread: l’andamento dei titoli di stato Europei

In apertura di sessione i titoli di stato italiani sono a 244.7 punti con una variazione decennale del -2.44%. Per quanto riguarda gli altri principali titoli di stato europei, la Danimarca, da tempo leader in questa particolare classifica, ha fatto segnare un peggioramento passando dai 4 ai 15.4, stabile invece l’andamento dello spread nei Paesi Bassi (17 punti) e in Austria (29 punti). Leggero miglioramento per la Finlandia, nuovamente sotto la soglia dei 30 punti, Spagna (74 punti) e Portogallo (87). In miglioramento anche l’Ungheria: il fanalino di coda dei Paesi europei ha visto il suo spread scendere sotto quota 300 punti.