Maria Sestina Arcuri: arrestato il fidanzato, aveva parlato di incidente

Potrebbe esserci una svolta nel caso della morte di Maria Sestina Arcuri: arrestato il fidanzato, che aveva parlato di un incidente.

maria sestina arcuri
(Facebook)

Svolta nel caso della morte di Maria Sestina Arcuri, la giovane di origini calabresi proveniente da Nocara, in provincia di Cosenza, e morta lo scorso 6 febbraio a Ronciglione, in provincia di Viterbo. La ragazza era deceduta in seguito ad una caduta dalle scale, mentre si trovava in compagnia del fidanzato Andrea Landolfi. Questi è finora l’unico indagato per l’accaduto e in queste ore giunge la notizia del suo arresto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Com’è morta Maria Sestina Arcuri: il mistero continua

Il riesame ha infatti accolto il ricorso del pm Franco Pacifici contro il rigetto della richiesta di misura cautelare in carcere per il fidanzato di Maria Sestina Arcuri. Le accuse nei confronti del giovane sono gravissime: deve infatti rispondere di omicidio volontario aggravato. La situazione del ragazzo si è aggravata poiché dall’autopsia e dalle perizie del medico legale emerge un quadro diverso rispetto a quanto era emerso in un primo momento.

In particolare, la ragazza sarebbe entrata in uno stato di coma e non si sarebbe mai ripresa, né avrebbe parlato con qualcuno. Anche l’ipotesi della Potrebbe esserci una svolta nel caso della morte di Maria Sestina Arcuri: arrestato il fidanzato, che aveva parlato di un incidente. L’ipotesi della caduta è ancora tutta da verificare e anzi alcuni traumi sarebbero incompatibili con questa. C’è poi chi dice di aver visto la coppia litigare all’interno di un locale, a causa della gelosia di lui. Luca Cococcia, l’avvocato del 30enne, ha adesso 10 giorni a disposizione per ricorrere in Cassazione contro la decisione del Tribunale del Riesame, ma se il ricorso non venisse accolto, Andrea Landolfi andrà in carcere.