Domenico Iervolino, chi è: vita privata e carriera del cantante di The Voice

0
3

Domenico Iervolino è un giovane cantante italiano presentato alla terza puntata di The Voice 2019. Scopriamo curiosità sulla sua vita e carriera.

Martedì 7 maggio è andata in onda la terza puntata di The Voice 2019. Tra i vari concorrenti presentati sul palco, ha sicuramente destato scalpore la performance del giovane Domenico Iervolino, scopriamo chi è.

Domenico Iervolino, carriera e vita privata

Domenico Iervolino a 21 anni ed è originario di Ottaviano, in provincia di Napoli, sede del Parco Nazionale del Vesuvio. Conseguito il diploma, il giovane cantante campano ha preso la decisione di seguire gli studi d’Ingegneria civile all’Università Federico II di Napoli. Insieme alla sua passione per lo studio, Domenico coltiva una naturale passione per la musica, accomunata ad un prodigioso talento. Ha rivelato a The Voice che il suo più grande sogno è quello di poter insegnare a suonare la chitarra ai bambini. Da poco più di un anno Domenico fa parte di un trio musicale, Thread, di cui è autore e cantante. Durante il terzo appuntamento delle Blind Audition di The Voice, il giovane campano si è esibito sul palco intonando il suo brano inedito La solita musica, eseguendo una performance che ha lasciato tutti e quattro i giudici a bocca aperta. Alla fine Domenico ha deciso di seguire i passi del cantautore conterraneo Gigi D’Alessio.

Domenico Iervolino, curiosità

Domenico ha un account Instagram che dalla selezione a The Voice è cresciuto esponenzialmente. Attraverso gli stessi social, il giovane cantante ha ricevuto i complimenti da Luca Capasso, il sindaco di Ottaviano, che ha voluto dedicargli una lettera aperta:

“Ottaviano è anche questo. È Domenico Iervolino, che a The Voice, su Rai Due, ha passato la prima selezione ed ha scelto come suo coach Gigi D’Alessio. Sono due i cantanti in gara a The Voice provenienti da Ottaviano, oltre a Domenico c’è anche Morgana, protagonista delle scorse settimane: un piccolo record. Abbiamo tanti giovani talenti in città e dobbiamo sostenerli. Sono il nostro futuro.”