CONDIVIDI
moglie uccide marito
Moglie uccide marito col Viagra, ma viene scoperta © Getty Images

Una moglie uccide marito utilizzando un cocktail letale a base di Viagra. Stanca della vita matrimoniale, voleva scappare col suo amante ma è finita male.

Una donna si era stancata del proprio coniuge e della monotonia che il matrimonio aveva portato nella sua vita. E così non ha esitato a sbarazzarsi di lui, liquidandolo con un potente cocktail di medicinali. In particolare questo caso in cui moglie uccide marito come nel più classico dei delitti ha visto la diabolica consorte uccidere il coniuge servendosi in particolare di dodici pillole di Viagra. Tutte le capsule erano state sciolte nel cibo e nelle bevande del povero marito, rafforzando il letale mix di farmaci con anche due sonniferi. Evidentemente passare per una separazione od un divorzio avrebbe impiegato troppo tempo e troppi sforzi. E così il malcapitato marito è morto avvelenato nel giro di tre giorni, stroncato da una fortissima pressione arteriosa sopraggiunta insieme ad una altrettanto letale insufficienza cardiaca.

LEGGI ANCHE –> Ragazza morta, fatale una ischemia mentre aspettava da ore in ospedale

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Moglie uccide marito, ma la figlia la scopre e denuncia tutto

La vicenda è avvenuta a Il Cairo, la capitale dell’Egitto. E con tutta probabilità si sarebbe potuto trattare del delitto perfetto se non fosse stato della figlia 16enne della coppia. L’adolescente ha notato che qualcosa non andava nella scomparsa di suo padre, così ha chiesto aiuto alla polizia, dicendo agli agenti tutto ciò che sapeva. Una rapida quanto approfondita indagine ha portato quindi all’emergere della verità. Subito è stata esclusa l’ipotesi inizialmente data per scontata di un fatale malore. Si è scoperto che era stata la moglie ad uccidere il marito, con l’ovvia complicità dell’amante di lei. E di fronte all’evidenza rispetto a quanto compiuto, negare le proprie responsabilità è risultato ad un certo punto impossibile. Adesso sia la donna che l’amante dovranno rispondere della grave accusa di omicidio premeditato in tribunale.