Home News Stuprata a 18 anni in un parco di Milano: arrestato giovane sudamericano

Stuprata a 18 anni in un parco di Milano: arrestato giovane sudamericano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:36
CONDIVIDI

Giovane dell’Ecuador stuprata a 18 anni in un parco di Milano: arrestato un 22enne suo connazionale, avrebbe abusato di lei.

(repertorio/Polizia di Stato)

La Polizia di Stato a Milano ha eseguito un ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 22enne sudamericano, accusato di violenza sessuale nei confronti di una ragazza 18enne, sua connazionale. Entrambi, sia vittima che carnefice, sono cittadini dell’Ecuador. All’arresto si è giunti al termini di lunghe indagini, portate avanti dagli agenti del Commissariato Comasina della Questura di Milano. Tutto nasce dalla segnalazione di una donna, che lo scorso 24 marzo 2019, denunciò di aver sentito delle urla provenire dal parco e quindi di aver visto la scena di violenza.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La ricostruzione della violenza sessuale

I due giovani, secondo quanto rilevato dalle forze dell’ordine giunte prontamente sul posto, insieme ad altri sei amici, avevano passato la serata in una discoteca in zona Brenta. Avevano fatto abuso di alcol, quindi avevano raggiunto in metropolitana il parco vicino a Piazza Gasparri e qui continuato a bere. Il resto della comitiva si era poi dispersa e i due giovani erano rimasti insieme. A quel punto, il 22enne aveva provato ad abusare della connazionale. Quando gli agenti della volante sono intervenuti sul posto, hanno prestato i primi soccorsi alla ragazza. Questa era in uno stato di forte incoscienza ed è stata ricoverata in ospedale.

Solo il giorno dopo, aveva ripreso conoscenza, intanto in Questura è stato portato il 22enne, il quale alla vista dei poliziotti aveva dato in escandescenze. Ricostruire la violenza sessuale non è stato semplice e immediato, così i poliziotti del Commissariato Comasina, nel corso delle indagini, hanno dovuto ripercorrere tutte le fase della serata, a partire dal tempo trascorso in discoteca. Grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza, alle testimonianze dei presenti e ai successivi accertamenti sanitari, è stato infine possibile arrestare il giovane dell’Ecuador, in quanto ritenuto responsabile dello stupro nei confronti della sua connazionale.