CONDIVIDI
fritto misto ascoli piceno
Olive all’ascolana e patatine fritte (iStock)

Fritto Misto: festival delle fritture italiane ed internazionali ad Ascoli Piceno dal 27 aprile al 5 maggio 2019.

I golosi di cibi fritti non devono perdersi per nulla al mondo Fritto Misto, il festival nazionale dedicato alla frittura in programma dal 27 aprile al 5 maggio 2019 nella splendida cornice della città marchigiana di Ascoli Piceno. Una manifestazione che si svolge da quindici anni e che per protagonista l’oliva all’ascolana, la specialità gastronomica del posto.

Fritto Misto: festival ad Ascoli Piceno

Dall’ultimo weekend di aprile al primo di maggio, la città di Ascoli Piceno ospiterà l’annuale festival Fritto Misto, dedicato alle fritture italiane e internazionali, a partire dalle golose olive all’ascolana, grandi olive verdi farcite di carne e fritte, specialità gastronomica locale.

All’insegna dello slogan “È tutto un altro fritto!“, la manifestazione si svolgerà nella centrale Piazza Arringo, con gli stand che proporranno tante prelibatezze, tutte rigorosamente fritte, e un ricco programma di eventi, per un pubblico di tutte le età.

L’area centrale del festival nazionale sarà il Palafritto, un luogo che ospiterà una cucina di 250 metri quadrati, dove verranno preparate specialità gastronomiche fritte sia italiane che straniere, a cominciare ovviamente dalle olive all’ascolana, il goloso alimento che anni fa diede avvio alla manifestazione, ampliatasi con il tempo.

Ascoli Piceno, Piazza del Popolo (Foto di Flavia Cenciarini – Piazza del Popolo. Licenza CC BY-SA 2.0 via Wikimedia Commons)

Fritto Misto vuole offrire un’occasione di incontro delle più diverse culture culinarie italiane e straniere. Abili ed esperti friggitori, provenienti da numerose regioni italiane e da diversi Paesi esteri, realizzeranno le fritture più tipiche delle varie tradizioni. Tra queste, ci saranno il cuoppo misto napoletano del maestro Luigi De Rosa, gli arancini e i cannoli dell’azienda artigianale Cerere Fattore Siculo della provincia di Catania, lo gnocco fritto modenese dell’Osteria Bastian Contrario, le specialità sudamericane de El Tambo di Torino, la frittura di pesce dell’Osteria Caserma Guelfa di San Benedetto del Tronto. Protagoniste assolute la frittura tipica di casa, le olive ascolane dop del Piceno, realizzate dal laboratorio Fritto Misto Lab. Il festival pensa anche all’utenza affetta da celiachia con uno stand interamente dedicato al gluten free, realizzato in collaborazione con l’Aic Marche.

Un ampio spazio sarà dedicato all’agricoltura nella sezione “Coltiviamo le Marche”, con convegni a tema e una serie di cene che metteranno a confronto chef, cuochi della tradizione, osti e produttori. Questa sezione è pensata per mettere in risalto la valenza turistica dei prodotti locali e per fornire un contributo alla strutturazione di una offerta turistica basata sul vasto giacimento enogastronomico del Piceno.

Partner storico di Fritto Misto è la Regione Marche, che sarà presente all’evento con uno spazio interamente dedicato alle opportunità offerte dal Piano di Sviluppo Rurale in tema di agricoltura. La Regione sarà affiancata dal Comune di Ascoli Piceno, dalla Provincia di Ascoli Piceno, dalla Camera di Commercio delle Marche e da una serie di sponsor privati, con l’obiettivo di offrire agli utenti cibo di alta qualità.

La manifestazione prevede degustazioni e cene a tema. I partecipanti al festival potranno acquistare al prezzo di 5 euro la Fritto Card, la carta servizi ufficiale del festival che permette ai possessori di beneficiare di omaggi, agevolazioni e sconti.

Il festival nazionale Fritto Misto si terrà da sabato 27 aprile a domenica 5 maggio 2019 ad Ascoli Piceno. Gli stand gastronomici di Piazza Arringo saranno aperti tutti i giorni del festival dalle 12:00 alle 15:00 e dalle 18:00 alle 22:30.

Informazioni: www.frittomistoallitaliana.it/2019